Dolore ai reni con raffreddore

La maggior parte delle persone soffre regolarmente di raffreddore. La malattia può essere causata da virus o batteri. Non solo il solito naso che cola e la tosse possono diventare manifestazioni di un raffreddore, ma anche sintomi di danni ad altri organi. L'infezione che causa la malattia può invadere il corpo e causare infiammazione ai reni..

Pericolo di dolore ai reni

La comparsa di dolore ai reni con il raffreddore indica la loro sconfitta. Questa condizione richiede un trattamento obbligatorio, altrimenti può portare allo sviluppo di insufficienza renale - la patologia è una grave interruzione dei reni, a causa della quale soffre l'intero corpo umano. I reni smettono di filtrare l'urina e di espellerla, di conseguenza, l'equilibrio sale-acqua e acido-base viene disturbato. La malattia può essere acuta o cronica..

I reni fanno male per il raffreddore, qual è la ragione?

Cause del comune raffreddore

Il comune raffreddore è spesso di natura virale e di solito è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, meno spesso per contatto. Con un alto livello di immunità, l'infezione che è entrata nel corpo viene immediatamente distrutta. Se il sistema immunitario è indebolito per un motivo o per l'altro, batteri o virus iniziano a moltiplicarsi attivamente e provocano lo sviluppo della malattia. Pertanto, una delle principali cause di raffreddore è una diminuzione dell'immunità. i seguenti fattori possono portare a questo:

  • superlavoro;
  • nutrizione impropria;
  • forte sovraccarico nervoso e psicologico;
  • malattie croniche e lente;
  • rimanere in una brutta copia;
  • ipotermia.

Cause di dolore ai reni

Il dolore ai reni si verifica, il più delle volte, con danni alle coppe renali, al bacino e al parenchima, può essere scatenato dall'esposizione a infezioni o ipotermia. I sintomi di danno renale possono comparire insieme a segni di raffreddore, oppure possono comparire un po 'più tardi, dopo il recupero da esso. La gravità del dolore e la gravità della malattia sono dovute allo stato del sistema immunitario. Nella maggior parte dei casi, il danno renale è batterico, meno spesso virale. La causa del dolore ai reni può essere non solo un raffreddore, ma anche malattie come influenza, tonsillite, reumatismi, scarlattina e altri..

I reni fanno male con il raffreddore: sintomi

Sintomi comuni del raffreddore e dei reni

Quando un'infezione entra nel corpo, ci sono manifestazioni generali della malattia associate a intossicazione generale, nonché manifestazioni locali del processo infiammatorio. La diffusione dell'infiammazione infettiva ai reni provoca lo sviluppo di glomerulonefrite o pielonefrite e uno o entrambi gli organi possono essere colpiti. I sintomi più comuni di raffreddore e malattie renali includono malessere, debolezza, mal di testa, febbre e sonnolenza. Possono anche comparire naso che cola, tosse, mal di gola. Molto spesso l'angina si unisce a questi segni di raffreddore, come evidenziato da una temperatura molto alta e da un forte mal di gola.

Sintomi del raffreddore renale

Se i microrganismi patogeni, insieme al flusso sanguigno, entrano nei reni e li influenzano, allora, oltre alle manifestazioni generali di intossicazione e ai segni di un raffreddore, si osservano i sintomi di un raffreddore dei reni. Il primo di questi sono: una sensazione di disagio e dolore nella regione lombare. Spesso tali sintomi si verificano dopo l'ipotermia generale del corpo..

Anche i segni di danno renale includono:

  • diminuzione della quantità di urina escreta al giorno;
  • sensazione di bruciore e disagio durante la minzione;
  • una miscela di sangue nelle urine;
  • aumento della torbidità delle urine;
  • nausea e vomito.

I reni fanno male per il raffreddore, cosa fare?

Se, con il raffreddore, i reni iniziano a ferire e ci sono segni del loro danno, allora è imperativo visitare un medico. Le malattie di questi organi rappresentano un pericolo per la salute umana. Per diagnosticare e identificare le cause del dolore ai reni, viene eseguito un esame completo, inclusi esami delle urine e del sangue, ecografia dei reni, esame a raggi X, ecc..

A seconda della diagnosi, gli specialisti saranno in grado di prescrivere un trattamento. Pasti che riducono le proteine ​​e bere molti liquidi sono fattori importanti per alleviare il dolore ai reni..

I reni fanno male con il raffreddore, come trattare?

Il trattamento del dolore ai reni con il raffreddore ha lo scopo di eliminare la malattia sottostante e ridurre la gravità dei sintomi. Viene eseguito in parallelo con la terapia per il comune raffreddore, se necessario. Gli antibiotici stanno diventando il cardine del trattamento per la malattia renale infiammatoria. Solo un medico può raccoglierli, concentrandosi sui dati individuali del paziente, sulle cause della malattia e sulla sua gravità. Può anche prescrivere farmaci riparatori. Un raffreddore renale può richiedere il ricovero in ospedale e, nei casi più gravi, farmaci per via endovenosa.

Oltre al trattamento farmacologico, il paziente deve seguire alcune raccomandazioni:

  1. Rispetto del regime quotidiano: buon sonno e riposo.
  2. Dieta. Il cibo dovrebbe essere di alta qualità, facilmente digeribile e con una quantità ridotta di proteine.
  3. I condimenti per la durata del trattamento e il periodo di recupero sono i migliori rimossi dalla dieta..
  4. Fisioterapia.
  5. Ginnastica correttiva.

I reni freddi sono i principali sintomi e segni se i reni vengono espulsi nelle donne e negli uomini

informazioni di base

I reni sono una sorta di filtro del corpo che, attraverso il processo di formazione dell'urina, purifica il sangue, porta in equilibrio dinamico una serie di reazioni nel corpo o regola l'omeostasi.

Se descriviamo condizionatamente il processo, allora avviene a causa di una varietà di unità funzionali o corpuscoli renali, che passano il sangue attraverso se stessi, lo purificano, l'urina primaria si forma come mezzo di scarto, passando attraverso i nefroni, l'urina secondaria.

Entra nella pelvi renale, nell'uretere e nella vescica. In media, in un adulto, i reni processano almeno 1800 litri di sangue al giorno..

Primo soccorso

Di solito, entro 1-2 giorni dall'ipotermia, una persona avverte che i reni si sono raffreddati. Come trattare un tale disturbo? Solo un medico può occuparsi del trattamento delle malattie infiammatorie del sistema urinario. È impossibile curare la pielonefrite o la glomerulonefrite con i soli rimedi popolari. Pertanto, è necessario visitare uno specialista il prima possibile. Tuttavia, nella fase pre-medica, puoi fornire il primo soccorso al paziente:

  1. Il paziente deve essere disteso e coperto con una coperta calda..
  2. Il paziente deve evitare movimenti improvvisi, questo può aumentare il dolore.
  3. Puoi dare al paziente un antispasmodico ("Papaverine" o "No-shpu") per alleviare il dolore. Tuttavia, tali farmaci non dovrebbero essere abusati. Non trattano la causa della patologia, ma alleviano solo i sintomi..
  4. Se c'è la febbre, dovresti prendere un antipiretico.
  5. Il paziente deve bere quanto più liquido possibile. La preferenza dovrebbe essere data alle seguenti bevande: succo di mirtillo rosso, brodo di rosa canina, composta di frutta secca. Tuttavia, l'assunzione di una grande quantità di liquido è consentita solo nei casi in cui non vi siano violazioni dell'escrezione di urina.

Devo applicare un termoforo sulla parte bassa della schiena? Questa domanda viene spesso posta dai pazienti. È importante ricordare che il riscaldamento può essere sia benefico che dannoso. Il calore dilata i vasi sanguigni e riduce il dolore, ma può portare alla diffusione di infezioni e infiammazioni. Pertanto, se il paziente ha un aumento della temperatura corporea di oltre 37 gradi, non è necessario applicare una piastra elettrica. Meglio avvolgere una sciarpa intorno alla parte bassa della schiena, sarà più sicuro. L'uso di una piastra elettrica è anche controindicato quando il sangue appare nelle urine..

Cause del problema

Il termine raffreddore renale è collettivo, poiché viene diagnosticato il processo infiammatorio, infezione dei tessuti, che può provocare ipotermia dell'organo.

Oltre all'effetto diretto delle basse temperature sugli organi, le cause della malattia possono essere SARS, tonsillite, polmonite e una serie di altri processi patologici di natura infiammatoria e batterica..

L'effetto dell'ipotermia sulla funzione renale

Se consideriamo la vera ipotermia dell'organo, dopo tali effetti inizia il restringimento dei vasi sanguigni, la velocità del flusso sanguigno rallenta.

Tali fenomeni riducono automaticamente le funzioni protettive naturali del corpo, si formano focolai stagnanti, aree infiammate e sedi di infezione. Di conseguenza, esiste il rischio di sviluppare disfunzioni renali specifiche come pielonefrite acuta, glomerulonefrite e altre..

Procedure di benessere

Come eseguire correttamente una procedura di benessere del bagno? Il bagno può essere fatto solo da seduti. La temperatura dell'acqua non deve superare i 40 ° C. Si consiglia di aggiungere all'acqua le erbe della raccolta dei reni.

LEGGI DI PIÙ: Malattie renali e delle vie urinarie

È imperativo sapere: il tempo di applicazione delle procedure di benessere medico è strettamente limitato. La permanenza in bagno non deve superare i 15 minuti. Se questa regola viene violata, influirà negativamente sul funzionamento dei reni..

I bagni salini aiuteranno ad alleviare i sintomi del dolore e dell'infiammazione. Dovrebbero essere usati come ausiliari, non come strumento principale. Puoi anche aggiungere un po 'di senape all'acqua, che ha un effetto antinfiammatorio..

In alcuni casi, potrebbe essere necessario un termoforo per alleviare il dolore e i sintomi infiammatori. Si consiglia di metterlo sulla schiena e riscaldare questa zona per un'ora. Viene prestata particolare attenzione al riscaldamento delle gambe durante la malattia renale. È questa procedura che ti consente di eliminare le conseguenze dell'ipotermia..

Durante il trattamento, dovrai assolutamente rivedere il tuo sistema nutrizionale. È severamente vietato mangiare cibi grassi, piccanti, salati, fritti, affumicati e in scatola per le persone che soffrono di malattie renali. Eventuali bevande alcoliche sono immediatamente escluse dalla dieta. Assicurati di consultare il tuo medico sulla quantità di liquido che puoi bere ogni giorno. L'attività fisica e qualsiasi attività durante questo periodo è severamente vietata..

Si consiglia di strofinare quotidianamente il lombo con unguenti riscaldanti. Durante la malattia, è necessario bere un decotto di foglie di betulla, aiuterà a rimuovere pietre e sabbia dai reni. È severamente vietato sollevare anche i pesi più piccoli durante il processo infiammatorio nei reni.

Sintomi della malattia

È difficile trascurare i problemi renali, poiché i segni sono particolarmente pronunciati, possono differire leggermente, a seconda dello sviluppo della malattia concomitante. I principali sintomi di un raffreddore renale includono:

  • minzione troppo frequente, accompagnata da dolore, che è caratteristico della pielonefrite, o viceversa, una lunga assenza di impulso. Questo è già un segno di glomerulonefrite;
  • dolore lombare. Localizzabile solo su un lato, ricopre tutto il fondo. Gli attacchi sono periodici, in alcuni casi molto dolorosi;
  • febbre, brividi, mal di testa, malessere generale, debolezza;
  • cambiamento nella struttura, colore delle urine. È possibile la comparsa di sangue o coaguli purulenti;
  • aumento della pressione sanguigna media;
  • nel tempo, c'è gonfiore del viso, degli arti.

I sintomi elencati sono tipici, registrati indipendentemente dal sesso del paziente.

Segni negli uomini

Se un uomo ha i reni raffreddati, allora, oltre ai sintomi generali, può osservare tagli nella testa del pene, specialmente alla fine della minzione. A causa del disagio nell'addome inferiore e nell'area genitale, è possibile una disfunzione sessuale.

Manifestazione nelle donne

La struttura del sistema genito-urinario in una donna ha determinate caratteristiche, a causa delle quali le malattie degli organi pelvici colpiscono più sistemi contemporaneamente, ad esempio ginecologico, urinario. A questo proposito, potrebbero esserci più segni di reni raffreddati rispetto a una malattia simile negli uomini..

Esiste una probabilità che compaiano secrezioni dai genitali che non sono caratteristiche dello stato normale, prurito all'interno della vagina, gonfiore.

Sensazioni di dolore che si intensificano durante e dopo il rapporto sessuale, sudorazione eccessiva, irritabilità. Questa sintomatologia si riferisce ad ulteriori, non esclude i principali segni generali.

Possibili complicazioni

Se vengono rilevati sintomi che indicano che i reni di un uomo sono esplosi, è necessario agire immediatamente. Se non trattata, questa condizione può portare a gravi conseguenze:

  • pielonefrite acuta, che può diventare cronica nel tempo;
  • malattia da urolitiasi;
  • glomerulonefrite;
  • cistite acuta;
  • idronefrosi.


Infiammazione renale negli uomini e nelle donne

Quando un'infezione entra nel tratto genito-urinario, inizia a svilupparsi rapidamente e a diffondersi in tutto il sistema. Pertanto, molti uomini sviluppano patologie della prostata. La conseguenza più pericolosa è l'insufficienza renale cronica.

Metodi diagnostici

Se compaiono sintomi di disfunzione renale, è possibile contattare immediatamente un nefrologo.

Se ci sono dubbi sui sintomi che compaiono, allora un terapeuta aiuterà, che farà già riferimento a un urologo, nefrologo o ginecologo per le donne che hanno fatto domanda.

L'elenco degli esami per il possibile sviluppo di processi patologici nel sistema urinario comprende test obbligatori di laboratorio ed esami di tipo apparato.

Le misure diagnostiche sono le seguenti:

  1. Analisi generale delle urine, se necessario secondo Nicheporenko, coltura batterica o altro tipo speciale di studio. La composizione e i cambiamenti strutturali dell'urina aiuteranno a determinare le reazioni che avvengono nel corpo, ad esempio una maggiore concentrazione di leucociti indica processi infiammatori, la quantità di nitriti indica un possibile sviluppo di infezione e così via..
  2. Analisi del sangue generale. Lo studio è informativo sullo stato attuale di tessuti e organi. Condotto sulla base di confronti del livello di emoglobina, leucociti, eritrociti e altri parametri.
  3. Ultrasuoni
    reni, vescica, a volte tutti gli organi della piccola pelvi.
  4. MRI, tomografia computerizzata, urografia a contrasto.

La diagnostica completa aiuta a determinare lo stato degli organi, i cambiamenti strutturali nei tessuti e altre caratteristiche del decorso della malattia. Sulla base di queste informazioni, il nefrologo seleziona il regime di trattamento appropriato..

Come trattare un rene freddo

I sintomi che indicano un raffreddore renale sono una chiara ragione per visitare un urologo e questo dovrebbe essere fatto il prima possibile. Il medico prescriverà una serie di studi che aiuteranno a determinare la causa dei problemi.

Inoltre, il paziente è consigliato al riposo a letto e alla dieta, all'uso di urosettici a base di erbe e farmaci antinfiammatori. La durata della terapia dipende dal benessere del paziente e dalla gravità della malattia..

E i suoi compiti principali sono i seguenti:

  • fermare l'infiammazione;
  • distruggere l'infezione;
  • normalizzare la minzione;
  • ridurre la febbre e i brividi;
  • eliminare l'urina stagnante;
  • ridurre la pressione;
  • alleviare il dolore;
  • prevenire l'infezione della prostata;
  • prevenire lo sviluppo dell'urosepsi, in cui una pericolosa infezione si diffonde in tutto il corpo.

Misure di emergenza

Se i reni sono freddi, avrai bisogno dell'aiuto di un medico qualificato.

Terapie

Le misure terapeutiche volte a ripristinare la funzione renale dipendono dal tipo di infezione infiammata o in via di sviluppo. Il classico trattamento medico per il raffreddore renale comprende le seguenti procedure:

  1. Assunzione di farmaci antibatterici. Possono essere prescritti farmaci ad azione ampia o ad azione ristretta, in base all'antibiogramma eseguito. È pericoloso scegliere gli antibiotici da soli, le azioni dovrebbero essere concordate con il medico. Lo schema, la durata dell'ammissione devono essere rispettati.
  2. Antispastici. Aiuta la minzione indolore riducendo la contrazione dell'uretere.
  3. Antinfiammatorio o FANS. I farmaci che alleviano i sintomi del processo infiammatorio, normalizzano la condizione, ma non eliminano le cause alla radice della reazione. L'uso a lungo termine è controindicato.
  4. Agenti urosettici. La loro azione è volta a fermare la diffusione dell'infezione ad altre aree, stimolando il deflusso delle urine.
  5. Ricezione di complessi vitaminici e minerali fortificanti.
  6. L'uso di preparati urologici speciali, preparati a base di erbe per la normalizzazione generale del sistema urinario. Selezionato da un medico.

Si consiglia una dieta, ad eccezione di cibi piccanti, alcol, regime idrico sufficiente. A seconda del decorso della malattia, possono essere prescritti farmaci per il trattamento di malattie concomitanti..

L'uso della medicina tradizionale

La medicina tradizionale offre molte ricette per il trattamento dei reni e, inoltre, per quasi tutte le patologie.

È importante capire che le opzioni possono essere efficaci, ma la consultazione e la diagnosi medica dovrebbero essere obbligatorie.

L'auto-selezione e l'assunzione di erbe, il riscaldamento dei reni e altri metodi popolari possono aggravare la situazione, causare complicazioni.

L'opzione migliore è coordinare la terapia domiciliare con un medico, perché come trattamento ausiliario o prevenzione della disfunzione renale, alcune ricette a base di erbe e decotti aiutano davvero.

I leader delle erbe medicinali sono prodotti contenenti ingredienti come: corteccia di quercia, foglie e bacche di mirtillo rosso, foglie di alloro, camomilla, rosa canina, bardana, seta di mais e alcune altre erbe.

È difficile eliminare completamente gli effetti di raffreddori e infiammazioni utilizzando solo preparati a base di erbe. La mancanza di un trattamento completo e mirato minaccia di complicazioni, la diffusione dell'infiammazione ad altri organi.

Complicazioni

La mancanza di un adeguato trattamento renale minaccia di gravi conseguenze negative per l'intero sistema genito-urinario e per il corpo nel suo complesso..

Possono verificarsi patologie più gravi sotto forma di disfunzioni croniche, tra cui pielonefrite, insufficienza renale, problemi urinari, incontinenza, necrosi dei tessuti, ascesso e altri disturbi pericolosi.

Prevenzione del raffreddore

Per evitare di raffreddare i reni, devi seguire alcune semplici regole:

  1. Vestiti per il tempo. L'ipotermia porta inevitabilmente ad un indebolimento del sistema immunitario e al verificarsi di processi infiammatori..
  2. Non camminare troppo a lungo con il freddo o la pioggia.
  3. Eseguire regolarmente le procedure di tempra. Il corretto indurimento contribuisce al fatto che il corpo inizia a reagire più costantemente all'ipotermia e una persona è meno esposta al raffreddore.
  4. Evita di essere in una brutta copia;
  5. Non sedersi su superfici bagnate o fredde.
  6. Tratta un raffreddore in tempo, se l'ipotermia è ancora presente.

I medici raccomandano di bere abbastanza liquidi, vale a dire acqua pura o tisane. Ciò contribuirà a mantenere l'equilibrio del sale marino nel corpo. La visita regolare dal medico per l'esame del sistema genito-urinario aiuta anche a identificare la possibile infiammazione in una fase precoce della sua insorgenza..

Un raffreddore renale è una malattia curabile, è sufficiente prendere misure appropriate in tempo. Se sei ancora distrutto, non puoi ritardare di andare dal dottore. Una diagnosi tempestiva e un trattamento prescritto sono la chiave per un rapido recupero e l'assenza di complicanze.

Trattamento farmacologico

Come alleviare l'infiammazione negli organi escretori se una persona ha i reni raffreddati? Il trattamento della pielonefrite e della glomerulonefrite è principalmente finalizzato a combattere l'infezione batterica. A tale scopo vengono prescritti antibiotici cefalosporinici. Sono particolarmente efficaci per l'infiammazione dei reni. Questi farmaci includono:

  • Ceftriaxone.
  • "Cefoperazone".
  • "Cefotaxime".

In nessun caso dovresti prescrivere antibiotici da solo. Molti farmaci antibatterici sono tossici per i reni e possono solo peggiorare la situazione. Solo un medico può scegliere gli antibiotici più sicuri.

Per ridurre l'infiammazione, vengono prescritti rimedi erboristici con effetti antisettici e antispastici:

  • "Kanefron".
  • "Urolesan".
  • "Fitolisina".

Viene eseguita la terapia sintomatica. Per il dolore grave, vengono mostrati farmaci antispastici e analgesici: "Papaverine", "No-shpa", "Pentalgin". Il farmaco "Analgin" può essere assunto solo se il paziente non ha temperatura. Per la febbre si raccomandano antipiretici a base di paracetamolo e acido acetilsalicilico.

Se il paziente non ha un deflusso disturbato di urina, si consiglia di bere molto liquido. Durante il trattamento, cibi fritti, sale e alcol dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Questi alimenti contribuiscono all'edema e all'ipertensione..

Rimedi popolari

Il trattamento con rimedi popolari dovrebbe integrare la terapia farmacologica. Molti medici consigliano di utilizzare ricette casalinghe per la pielonefrite e la glomerulonefrite. Un trattamento così complesso con medicine e rimedi popolari contribuisce a una pronta guarigione..

È utile utilizzare le seguenti formulazioni:

  1. Brodo di uva ursina (orecchio d'orso). Questa erba agisce come un antisettico naturale. 1 cucchiaio di foglie di piante viene posto in un bicchiere di acqua bollente e cotto a vapore per 30 minuti. Successivamente, il volume della composizione deve essere portato a 200 ml. Il prodotto va bevuto 50 ml quattro volte al giorno..
  2. Decotto di seta di mais. 1 cucchiaio di materie prime viene posto in 200 ml di acqua bollente e fatto bollire per 5 minuti. Quindi la composizione viene raffreddata, filtrata e bevuta 2 cucchiai 6 volte al giorno prima dei pasti. Il prodotto elimina bene l'edema e rimuove i liquidi dal corpo.
  3. Camomilla. Insistere in un thermos per 2 ore 2-3 cucchiai di fiori di piante essiccate. L'infuso risultante viene consumato 5-6 volte al giorno con il miele.
  4. Succo di mirtillo rosso e decotto di rosa canina. Queste bevande non solo placano bene la sete, ma migliorano anche l'equilibrio dell'acqua nel corpo. Inoltre, alleviano la febbre e aumentano la produzione di urina..

È possibile prendere un rene freddo e come poi essere trattato

L'ipotermia è la principale causa di infiammazione renale acuta. Gli urologi avvertono: affinché una persona raffreddi i reni, è sufficiente che si sieda sul terreno freddo durante un picnic autunnale o indossi una giacca corta per una passeggiata invernale. La malattia renale infiammatoria richiede un trattamento serio e spesso a lungo termine. Le conseguenze della malattia renale richiedono molto tempo per farsi sentire.

  1. Come fanno male i reni freddi
  2. Sintomi aggiuntivi
  3. Cambiamenti di urina
  4. Aumento della temperatura
  5. Malessere
  6. Sete e perdita di appetito
  7. Edema
  8. Eruzione cutanea
  9. Raffreddore ai reni: che malattia è
  10. Come possono raffreddarsi i reni: aree a rischio
  11. Cosa fare prima
  12. Quale dottore andare e quali esami fare
  13. Come trattare i reni freddi
  14. Antibiotici
  15. Urosettici vegetali
  16. Antidolorifici
  17. Antispastici
  18. Riscaldamento
  19. Ricette popolari
  20. Dieta
  21. Regime di bere
  22. Come non avere i reni freddi
  23. Cosa fare se i tuoi reni soffrono di raffreddore e influenza

Come fanno male i reni freddi

I reni sono chiamati "organi muti" per un motivo. I dolori compaiono quando il loro lavoro viene interrotto. La diagnosi precoce della malattia è possibile mediante un esame del sangue, ma solo un nefrologo competente, che si trova raramente in una clinica municipale, può eseguirlo..

Il mal di schiena parla di malattie renali. È spesso opaco, tirante, localizzato su uno o entrambi i lati della colonna vertebrale. A volte il dolore è dato al lato o all'addome. Il dolore ai reni può essere riconosciuto aumentando la sua intensità picchiettando leggermente sulle sedi renali.

Il dolore nella zona posteriore non appare perché il rene stesso fa male, ma perché la capsula che circonda l'organo è allungata a causa di una grave infiammazione.

C'è anche la cosiddetta colica renale. In questo caso, ancora una volta, non è il rene stesso che fa male, ma l'uretere attraverso il quale si muove la pietra. Con la colica renale, le sensazioni di dolore sono di natura diversa: sono acute, parossistiche, intense.

Stai in piedi, tieni la schiena dritta. Picchietta leggermente sulla schiena nella regione lombare con il dorso della mano. Se il dolore peggiora, è più probabile che sia causato da un'infiammazione renale..

Sintomi aggiuntivi

Gli esperti chiamano le caratteristiche caratteristiche. Se i reni sono freddi, i sintomi negli uomini e nelle donne saranno gli stessi. Ma hanno le loro sfumature, a seconda dello stadio della malattia (acuta o cronica), nonché dell'entità dell'infiammazione (unilaterale o bilaterale).

Cambiamenti di urina

Puoi capire che i reni sono raffreddati dai cambiamenti nell'aspetto e nel volume dell'urina escreta:

  • La voglia di urinare si fa sentire più spesso.
  • Se i reni hanno il raffreddore, l'urina diventa torbida, si possono distinguere fiocchi bianchi.
  • Se parliamo dell'ombra dell'urina, con malattia renale, diventa più scura che in uno stato di salute. Il colore può cambiare in brunastro e rosato, a causa delle impurità nelle urine.
Quando vedi una tinta rossastra nelle urine, non farti prendere dal panico subito. Ricorda se hai avuto barbabietole nella tua dieta. Può macchiare l'urina.

Aumento della temperatura

I picchi di temperatura sono un altro segno di problemi ai reni. Appare come risultato di un processo infiammatorio nel corpo e disturbi metabolici. Le letture del termometro possono raggiungere i 39-40 gradi critici. La persona sta tremando, poi ha la febbre.

Se l'infiammazione è purulenta, la temperatura può aumentare molto forte..

Malessere

Vale anche la pena prestare attenzione a tali segni di raffreddore renale nelle donne e negli uomini come debolezza, affaticamento, mal di testa. Spesso c'è un salto della pressione sanguigna e i sintomi di disagio causati da questo: vertigini, distrazione, nausea, sonnolenza.

Sete e perdita di appetito

Secchezza delle fauci, sete costante e diminuzione dell'appetito indicano anche che i tuoi reni sono freddi. Questi sintomi possono comparire con pielonefrite, idronefrosi, glomerulonefrite, policistico.

Edema

L'aspetto del paziente può anche indicare una malattia. Se i reni vengono espulsi, al mattino appare un gonfiore pronunciato sotto gli occhi e sulle gambe. Di sera si placano. Allo stesso tempo, la pelle di una persona è secca, ha una tinta pallida e giallastra..

Eruzione cutanea

I reni sono filtri che purificano il sangue e rimuovono i prodotti metabolici dal corpo. In caso di problemi con il funzionamento dei reni, le tossine dannose si accumulano nel corpo. Ciò può causare eruzioni cutanee..

Raffreddore ai reni: che malattia è

Non esiste un "raffreddore renale" in medicina. Un gruppo di malattie renali infiammatorie è chiamato nefrite. I suoi rappresentanti più comuni sono la pielonefrite e la glomerulonefrite (nefrite glomerulare).

In Russia, la pielonefrite viene diagnosticata 2 volte più spesso della glomerulonefrite.

  • La pielonefrite è una malattia infettiva e infiammatoria che colpisce il parenchima renale, il calice e il bacino. La malattia può svilupparsi indipendentemente (essere primaria) o manifestarsi sullo sfondo di altre malattie (secondarie), tra cui sinusite, tonsillite, influenza. La pielonefrite può essere acuta e diventare cronica.
  • La glomerulonefrite è una malattia renale di natura infettiva e allergica. Con la glomerulonefrite si verifica un'infiammazione immunitaria diffusa dei glomeruli renali. Spesso la malattia si verifica a causa del mal di gola trasferito, del morbillo, della scarlattina.
La pielonefrite e la glomerulonefrite si verificano con sintomi simili. Una persona ha la febbre, dolori nella regione lombare, tracce di sangue compaiono nelle urine.

Tuttavia, anche il decorso della malattia presenta differenze, in base alle quali il medico può fare la diagnosi corretta:

  • la pielonefrite si sviluppa in modo acuto, la temperatura può salire fino a 39 gradi;
  • con la nefrite glomerulare, i segni di infiammazione sono meno pronunciati;
  • con pielonefrite, si verifica minzione frequente e dolorosa, questo non è tipico della glomerulonefrite;
  • con pielonefrite, l'urina ha un ambiente alcalino, con glomerulare - neutro o acido.

All'ecografia con pielonefrite, a volte si trovano calcoli nel rene, il bacino e il calice, di regola, sono dilatati. Con la glomerulonefrite, non si osservano cambiamenti nella cavità renale.

Come possono raffreddarsi i reni: aree a rischio

Una delle principali cause di problemi ai reni è l'ipotermia. Spesso, la nefrite si verifica dopo un raffreddore come complicanza. Gli esperti consigliano di rimanere a letto per almeno 5 giorni per il raffreddore. Secondo le statistiche, coloro che "restano fuori" a casa con il raffreddore per 2-3 giorni hanno una probabilità tre volte maggiore di affrontare complicazioni del sistema genito-urinario rispetto a coloro che rimangono in congedo per malattia fino al completo recupero.

Parlando della possibilità di raffreddare i reni, vale la pena notare che l'esposizione a basse temperature non è l'unico fattore predisponente per la malattia. La probabilità di giada aumenta in tali condizioni:

  • abuso di alcol (le bevande alcoliche portano alla disidratazione del corpo, un aumento della viscosità del sangue, che mette un carico pesante sui reni);
  • malattie infettive trasferite, il cui agente eziologico è lo streptococco (tonsillite, reumatismi);
  • forte perdita di peso (il rene è circondato da una capsula di grasso, con una forte perdita di peso, la sua parete diventa più sottile, l'organo diventa più vulnerabile);
  • diabete mellito (aumento del carico sui reni nel diabete);
  • ipertensione (i vasi renali sono danneggiati).

Cosa fare prima

In caso di sensazioni dolorose insopportabili e sospetto di nefrite, è necessario chiamare un'ambulanza o fissare un appuntamento con un urologo / terapista il prima possibile. Dolori simili possono verificarsi con appendicite, attacchi di pancreatite e altre condizioni pericolose. Solo un medico può individuare la loro causa..

Mentre aspetti un dottore, devi restare a letto. Con un forte dolore, puoi prendere un antispasmodico come aiuto di emergenza (No-shpa, Spazgan, Baralgin).

Gli analgesici (Analgin, Citramon, Ibuprofen) sono proibiti. Ciò può offuscare l'immagine della malattia e rendere difficile la diagnosi..

Si consiglia di bere decotti di foglie di mirtillo rosso, boccioli di betulla, camomilla. È adatto anche il tè sfuso senza zucchero..

Anche se l'attacco non è durato a lungo e il dolore si è attenuato, non trascurare la consultazione di un urologo o nefrologo. Ignorare i primi segnali può portare ad un aggravamento della condizione.

L'automedicazione è un enorme pericolo. Non prendere mai antibiotici o altri farmaci da solo. È possibile applicare calore (piastra elettrica) al punto dolente solo con il cento per cento di certezza che la causa del dolore sia la colica renale. Se il dolore è causato dall'infiammazione (del rene, del pancreas o dell'appendice), il riscaldamento intensificherà il processo infiammatorio, il dolore diventerà ancora più intenso e la probabilità di complicanze aumenterà.

Quale dottore andare e quali esami fare

La malattia renale viene curata da un nefrologo e da un urologo. La diagnosi è preceduta dalla raccolta dell'anamnesi, dall'esame e dalla nomina di test. Per la diagnostica vengono utilizzati metodi strumentali e di laboratorio:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • analisi delle urine secondo Nechiporenko;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • TC (tomografia computerizzata);
  • test reumatici.

Come trattare i reni freddi

Dopo aver diagnosticato e determinato le cause dell'infiammazione, il medico sviluppa tattiche di trattamento. La terapia ha lo scopo di normalizzare il deflusso di urina dai reni, distruggendo i microrganismi patogeni che hanno provocato la malattia. La base del trattamento sono antibiotici e urosettici. Per eliminare i sintomi spiacevoli e accelerare il recupero, vengono prescritti diuretici, assorbenti, vitamine e immunostimolanti. La fisioterapia ha un buon effetto.

Antibiotici

Solo un medico dovrebbe determinare quali pillole bere per un raffreddore renale. Gli antibiotici ad ampio spettro vengono generalmente prescritti immediatamente. Il corso del trattamento è di 10-14 giorni. Farmaci di scelta: amoxicillina, zinnat, eritromicina, gentamicina.

Urosettici vegetali

Il trattamento per il raffreddore renale comprende l'assunzione di farmaci urosettici. Hanno effetti antisettici e antimicrobici. Il vantaggio dei farmaci in questo gruppo è l'assenza di un effetto sistemico sul corpo (funzionano nella posizione del problema - nei reni).

L'uva ursina, l'origano, il levistico e il mirtillo rosso sono considerati gli urosettici erboristici più efficaci. Le loro foglie sono utilizzate nella produzione di medicinali, decotti, infusi.

Tra gli urosettici della farmacia, i seguenti sono considerati efficaci:

  • Urolesan è una preparazione combinata con effetto antispasmodico, diuretico e litolitico. Il medicinale contiene semi di carote selvatiche, menta, abete, origano.
  • Kanephron - ha un'azione antinfiammatoria, diuretica, antibatterica. Contiene levistico, rosmarino, rosa canina. Questo farmaco può essere utilizzato durante la gravidanza e l'infanzia..

Antidolorifici

Per alleviare il dolore, vengono prescritti antidolorifici. Il trattamento dei reni raffreddati viene effettuato con farmaci come Diclofenac, Baralgin, Ketanov.

Antispastici

Gli antispastici sono efficaci per eliminare la sindrome del dolore. Sono anche necessari per migliorare il flusso di urina dai reni. I più comunemente usati sono No-shpa, Platyphyllin, Papaverine.

Riscaldamento

I trattamenti termici possono portare ad un aumento dei sintomi e all'aggravamento del processo infiammatorio. Pertanto, vale la pena sapere quando il riscaldamento è sicuro e quando sono severamente vietati. Il riscaldamento (cuscinetti riscaldanti, bagni caldi, pediluvi) è prescritto per un attacco di urolitiasi. I trattamenti termali alleviano efficacemente il dolore.

In tutti gli altri casi, comprese pielonefrite, nefroptosi, tumori, cisti, è vietato riscaldare la regione lombare.

Trattare i reni freddi a casa con cuscinetti riscaldanti e bagni caldi può creare le condizioni ideali per la moltiplicazione dei batteri e aumentare l'infiammazione. Ciò porterà a forti dolori e complicazioni: ascesso, sepsi.

Ricette popolari

Puoi iniziare il trattamento a casa usando rimedi popolari solo previo accordo con il tuo medico. Avendo preso un raffreddore ai reni, è assolutamente impossibile sostituire la terapia complessa con ricette popolari. Possono essere utilizzati solo in aggiunta al trattamento principale.

I rimedi popolari sono usati per alleviare i sintomi dell'infiammazione renale:

  • Decotto alle erbe di fiori di tanaceto, celidonia, foglie di uva ursina e radice di liquirizia. I componenti vengono presi nella stessa quantità (1 cucchiaino ciascuno), versati con un litro di acqua bollente e fatti bollire a fuoco basso per 10 minuti.
  • Infuso di coda di cavallo. 2 cucchiai si versa una pianta secca con un bicchiere di acqua bollente, si insiste per circa un'ora, si filtra e si beve in porzioni nell'arco della giornata.
  • Infuso di rosa canina. La frutta secca (20 pezzi) viene schiacciata, versata in un thermos, versata con 2 tazze di acqua bollente, ha insistito per circa 2 ore. Bevi come il tè per tutto il giorno.

Dieta

Un'importante misura terapeutica per le malattie renali è la dieta, poiché è necessario trattare un rene freddo riducendo il carico sull'organo danneggiato. Il paziente deve provare a mangiare cibi caldi, frullati, al vapore, bolliti o al forno.

La quantità di cibo nella dieta è ridotta per prevenire l'eccesso di cibo e il superamento della norma fisiologica di proteine, grassi e carboidrati. Il menu dovrebbe contenere carne dietetica (coniglio, tacchino, pollo), verdure, cereali (eccetto i legumi), latticini. È importante ridurre la quantità di sale nella dieta a 5 g al giorno.

Regime di bere

Bere molti liquidi è una condizione importante per il recupero. L'acqua elimina meccanicamente i microrganismi patologici dai reni. Si consiglia di bere fino a 2,5 litri di acqua, tè, composta, bevanda alla frutta al giorno, salvo diversa indicazione del medico.

Come non avere i reni freddi

La principale misura preventiva è un atteggiamento attento alla propria salute, il trattamento tempestivo di raffreddori e infezioni a lungo termine (tonsillite, carie). È importante escludere l'ipotermia del rene:

  • vestiti caldo;
  • tieni i piedi asciutti;
  • non sdraiarsi o sedersi su una superficie fredda.

Cosa fare se i tuoi reni soffrono di raffreddore e influenza

Se ti ammali di infezioni respiratorie acute e sullo sfondo di un raffreddore, i tuoi reni fanno male, in nessun caso non auto-medicare! Rivolgiti a uno specialista in grado di determinare la causa del disturbo. La malattia renale può essere una complicazione dell'infezione virale.

Reni freddi

Se una persona ha i reni freddi, significa che ha esposto il corpo a basse temperature per molto tempo. L'ipotermia provoca molte malattie renali, quindi il primo passo è diagnosticare.

La temperatura del corpo umano nell'area dei reni è di almeno 37,5 gradi Celsius, quindi per "sfondare" la protezione potenziata, devono essere create condizioni estremamente sfavorevoli. Cambiamenti patologici nei reni si verificano a causa del processo infiammatorio, disturbi funzionali, malattie congenite o distruttive.

È possibile raffreddare i reni?

I sintomi del cosiddetto "raffreddore" dei reni sono provocati dall'influenza di microrganismi patogeni: virus e batteri. Molto spesso sono localizzati negli organi del sistema urinario. I prodotti della loro attività vitale provocano intossicazione. La situazione è aggravata da un sistema immunitario indebolito e dalla negligenza del trattamento prescritto.

I reni possono raffreddarsi? È impossibile rispondere in modo inequivocabile. Il raffreddamento eccessivo del corpo può portare al verificarsi di patologie del sistema genito-urinario, mentre non solo i reni ne soffriranno. Influenza, scarlattina, tonsillite, polmonite, bronchite: l'elenco dei "sospetti" non può essere definito breve.

Cause e segni di reni freddi

Ci sono molti fattori che contribuiscono allo sviluppo di cambiamenti patologici nei reni, tra cui:

  • Deflusso di urina insufficiente.
  • Sensazioni dolorose nella colonna lombare.
  • Cambiamenti nella quantità e nel colore dell'urina escreta dal corpo.
  • Perdita o diminuzione dell'appetito.
  • Problemi gastrointestinali.
  • Prurito della pelle, eruzioni cutanee.
  • Ipertensione.
  • Aumento della sete.
  • Aumento frequente della temperatura corporea.
  • Gonfiore localizzato su viso, gambe o addome.
  • Perdita di peso.
  • Affaticabilità rapida.
  • Forti mal di testa.
  • Debolezza.
  • Apatia, mancanza di interesse per la vita.
  • Febbre.
  • Sudorazione eccessiva.
  • Bruschi sbalzi d'umore.

I suddetti sintomi sono caratteristici non solo delle patologie renali. Le cause del loro verificarsi sono: urolitiasi, blocco delle vie urinarie, malattie che non sono localizzate nel sistema escretore del corpo. In assenza di un trattamento tempestivo ed efficace delle complicanze renali non può essere evitato. Esiste la possibilità di distruzione del parenchima renale, rallentamento degli impulsi nervosi, disturbi metabolici a livello cellulare. Possibile intossicazione del corpo e mancanza di ossigeno.

Pielonefrite

Se una donna ha i reni freddi, significa che ha aumentato le possibilità di sviluppare la pielonefrite. Questa malattia è un processo infiammatorio che colpisce il calice, il sistema tubulare e la pelvi renale. È provocato da Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Proteus, Pseudomonas aeruginosa, Enterococcus. I seguenti fattori contribuiscono alla loro penetrazione:

  • Gettare l'urina nei reni con MPR.
  • Difficoltà nel flusso di urina.
  • Ipertonicità della vescica.
  • È traboccante.
  • Anomalie strutturali degli organi del sistema urinario.
  • Ingrossamento della prostata (negli uomini).

Si sospetta la pielonefrite se i reni fanno male a causa del raffreddore. Parlano anche di lui con un forte aumento della temperatura corporea, forte sete, sudorazione eccessiva, nausea, debolezza generale e mal di testa. Durante il passaggio dalla fase acuta all'infezione cronica, si sposta nella vescica e nell'uretra, che viene diagnosticata rilevando sangue, muco e sale nelle urine. Ogni esacerbazione della pielonefrite espande l'area interessata, il che porta all'insufficienza renale e alla necessità di emodialisi.

Glomerulonefrite

La glomerulonefrite può essere una conseguenza del "soffio" dei reni. Questa è la sconfitta dei glomeruli, che fungono da filtro. Il medico curante diagnostica la patologia sulla base dei dati ottenuti durante l'esame e dei sintomi che compongono il quadro clinico. Quest'ultimo è caratterizzato da:

  • Ridurre la quantità di urina.
  • Eruzioni cutanee sulla pelle.
  • Sangue nelle urine.
  • Mal di testa.
  • Aumento della pressione sanguigna.
  • Debolezza in tutto il corpo.
  • Rigonfiamento.
  • Tonalità della pelle pallida.
  • Disturbi cardiovascolari.
  • Sensazioni spiacevoli nella colonna lombare.

I sintomi elencati sono causati da danno renale (stiramento), sforzo fisico eccessivo e esposizione a microflora patogena. Gli organi del sistema genito-urinario sono colpiti unilateralmente o bilateralmente. La gravità della malattia è determinata attraverso uno studio diagnostico completo.

Il glomerulo renale è un gran numero di anse capillari unite in un sistema di filtrazione. La glomerulonefrite è il nome generico di patologie che contribuiscono all'interruzione delle loro funzioni. Come risultato dell'effetto dannoso sui reni, l'acqua e i prodotti di scarto metabolici vengono scarsamente escreti dal corpo. Nelle urine si trovano sostanze necessarie per il normale supporto vitale di una persona. La malattia può essere cronica o acuta.

Le ragioni del suo verificarsi includono:

  • Penetrazione di microrganismi patogeni.
  • Esposizione alle tossine.
  • Eredità.
  • La presenza di patologie di natura sistemica.

Cosa fare se i reni si raffreddano?

Raffreddare i reni e non prendere misure tempestive significa incorrere in un grave pericolo. Pertanto, se si verifica una situazione del genere, è necessario contattare immediatamente un istituto medico. Ignorare i sintomi della malattia porterà a danni al sistema escretore e alla successiva chiamata di un'ambulanza. In casi estremi, uno specialista può essere invitato a casa tua. Prima del suo arrivo, devi bere un tè caldo, andare a letto e coprirti con una coperta calda. Non è consigliabile assumere farmaci. Il medico prescriverà farmaci in base all'anamnesi raccolta.

Le patologie renali si sviluppano in due scenari. Il primo di questi, sieroso, è caratterizzato da infezione recente. Misure terapeutiche tempestive evitano gravi complicazioni e disturbi associati. Se non sono state prese le misure necessarie, inizia la fase purulenta. È irto di disturbi che colpiscono direttamente i tessuti responsabili della funzionalità dei reni. L'esame diagnostico comprende l'esame e l'interrogatorio del paziente, i test di laboratorio del materiale biologico raccolto (sangue, urina), l'ecografia.

Trattare i reni congestionati con la medicina tradizionale

La terapia viene eseguita in un ospedale. Per sbarazzarsi della causa principale e dei sintomi della malattia renale, vengono prescritti farmaci antibatterici (fluorochinoloni, penicillina, aminoglicosidi, cefalosporine). Il complesso per il trattamento dei reni comprende anche farmaci che hanno effetti analgesici, diuretici, antinfiammatori e antipiretici..

Tra i rimedi omeopatici si raccomandano Cyston, Kanefron o Urolesan. I farmaci sono spesso prescritti per allergie e malattie autoimmuni. Dovrai anche stabilizzare la pressione sanguigna, normalizzare la coagulazione del sangue. L'uso effettivo dell'emosorbimento e della plasmaferesi.

Le procedure di fisioterapia non possono essere eseguite senza il permesso di un medico. Questo vale per bagni caldi, applicazioni elettromagnetiche, ultrasoniche, termali, fanghi. L'automedicazione è inaccettabile, anche la fitoterapia dovrebbe essere discussa con il medico curante. La cura dipende direttamente dal rispetto dei dosaggi prescritti, dalla corretta assunzione di farmaci, dalle raccomandazioni di uno specialista.

Come trattare i reni freddi con metodi popolari?

Le patologie renali possono effettivamente essere curate a casa, a determinate condizioni. Prima di questo, è imperativo consultare un medico, altrimenti la tecnica scelta potrebbe aggravare il problema. La diagnosi viene fatta solo da uno specialista, la medicina tradizionale viene utilizzata in combinazione con i metodi di trattamento tradizionali.

Molte persone notano l'effetto positivo della terapia con ingredienti naturali come:

Attraverso di esso, gli spasmi e le sensazioni dolorose vengono alleviati. La massa medicinale è preparata da avena in bucce. Viene lavato, posto in un thermos e riempito con acqua bollente. Inoltre, il container viene chiuso e lasciato solo per 12 ore. Quindi l'avena rigonfiata viene spremuta attraverso un setaccio. Consumare la composizione risultante al mattino senza sale e zucchero.

Per trattare i reni raffreddati, avrai bisogno di un bicchiere di miglio lavato. Viene posto in un barattolo da tre litri, seguito da acqua bollente. Successivamente, il contenitore viene avvolto con un asciugamano di spugna e posto in un luogo caldo per 24 ore. Dovresti mangiare uno strato bianco e torbido che apparirà dopo questo tempo..

  • Foglie di betulla, radice di liquirizia, seta di mais, radice di erba di grano, uva ursina

Richiede 20 grammi di ogni componente. Si uniscono, si mescolano accuratamente, si versano sopra con acqua bollente e si lasciano soli. L'infuso risultante viene bevuto tre volte al giorno, un terzo di un bicchiere.

    Agrimonia, radice di robbia, erba di San Giovanni, erba madre, trifoglio dolce

I componenti vengono miscelati nella stessa quantità, schiacciati in uno stato omogeneo, posti in un contenitore pre-preparato e versati con acqua bollente. Il corso del trattamento dei reni è di 3 mesi, dovresti bere tre volte al giorno, un quarto di bicchiere.

Quando si esegue la terapia per le malattie renali, vengono utilizzati anche poligono, mirtillo rosso, camomilla, rosa canina, orecchie d'orso, mirtillo rosso, coda di cavallo e molte altre piante medicinali. Hanno effetti antinfiammatori e diuretici. Fanno infusi, decotti e tè, che vengono assunti secondo il regime di erboristeria prescritto. Il dosaggio e la durata del ricovero sono determinati dal medico curante.

Prevenzione della malattia

Per evitare malattie dei reni e di altri organi del sistema escretore, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Fermare l'infiammazione in tempo.
  • Rafforza il sistema immunitario attraverso l'indurimento, un'alimentazione equilibrata, uno stile di vita sano e l'esercizio.
  • Non dovrebbe auto-medicare.
  • Completa tutti gli appuntamenti del medico curante.
  • Evita l'ipotermia, le situazioni stressanti, l'intossicazione del corpo.
  • Rispetta l'igiene.
  • Sottoponiti a visite mediche regolari.

La salute umana è nelle sue mani. Pertanto, il verificarsi di patologie associate a reni raffreddati può essere prevenuto proteggendo te stesso e la tua famiglia dagli effetti di fattori avversi. Vestiti per il tempo, rafforzamento graduale dell'immunità, assunzione di vitamine: tutto è semplice ed efficace. La chiave per l'assenza di problemi ai reni: l'attenzione anche ai sintomi più piccoli.

Dolore ai reni con influenza

Raccolta e descrizione complete: dolore ai reni con influenza e altre informazioni per il trattamento umano.

Il raffreddore comune è un problema che colpisce molti e lo incontriamo abbastanza spesso. Allo stesso tempo, batteri e virus entrano nel corpo, causando varie manifestazioni della malattia. Succede che, avendo preso un raffreddore, una persona soffra non solo di naso che cola, tosse e altri segni abituali di danni respiratori al corpo, ma anche di dolore ai reni. Perché i reni fanno male a causa del raffreddore? Un'infezione che colpisce il corpo può penetrare nel tessuto renale e causare infiammazione in essi, che porta a sensazioni dolorose.

Cause di dolore ai reni

Le principali cause di dolore ai reni con raffreddore sono danni al calice renale, al parenchima e al bacino a seguito di ipotermia o penetrazione di microrganismi patogeni.

Microbi che causano l'infiammazione del tessuto renale:

  • Stafilococco,
  • Streptococco,
  • Colibacillo.

Il dolore ai reni può manifestarsi contemporaneamente allo sviluppo dei sintomi respiratori e successivamente. Tutto dipende dalla reazione del corpo, dallo stato di immunità. La maggior parte del danno renale è causato da batteri, ma le infezioni virali possono anche causare infiammazione e dolore ai reni. I virus indeboliscono il corpo e creano maggiori opportunità per la penetrazione di batteri patogeni, che causano l'infiammazione del tessuto renale.

Molto spesso, il danno renale si verifica dopo le seguenti malattie:

  • Angina,
  • scarlattina,
  • Influenza,
  • ARVI,
  • Reumatismi.

Sintomi di danno renale

I microrganismi patogeni provocano un processo infiammatorio nei reni, che porta allo sviluppo di pielonefrite o glomerulonefrite. Il processo doloroso può interessare un rene o entrambi contemporaneamente. I sintomi possono inizialmente non essere diversi da quelli di un comune raffreddore:

  • Aumento della temperatura,
  • Brividi,
  • Malessere,
  • Mal di testa.

Con l'influenza, compaiono ARVI, naso che cola, tosse, sudore e mal di gola. Se si sviluppa l'angina, c'è un forte mal di gola e la temperatura può essere molto alta.

Quando un'infezione con il flusso sanguigno entra nei reni, si aggiungono disagio e dolore all'addome e alla parte bassa della schiena.

La causa dell'infiammazione nei reni è spesso l'ipotermia. In questi casi, il mal di schiena e le manifestazioni respiratorie si sviluppano in parallelo. Oltre alle sensazioni dolorose, si osservano anche sintomi di disfunzione renale..

Manifestazioni renali:

  • Diminuzione del volume giornaliero di urina,
  • Disagio e sensazione di bruciore durante la minzione,
  • Appannamento delle urine,
  • La presenza di sangue nelle urine,
  • Nausea.

Cosa fare se i tuoi reni sono malati?

Certo, devi vedere un dottore. Il danno al tessuto renale può essere pericoloso, poiché gravi cambiamenti portano alla disfunzione di questo organo. L'intero corpo soffre di disfunzioni renali, perché i reni lo purificano da tossine e tossine.

Sono prescritte procedure speciali per stabilire la diagnosi e le cause del dolore ai reni. Gli esami del sangue e delle urine determineranno la presenza e la gravità del processo infiammatorio. Con l'aiuto degli ultrasuoni, viene diagnosticata la condizione dei reni e degli ureteri. Se necessario, è prescritto un esame radiografico.

Il trattamento è indicato a seconda delle cause del dolore ai reni. Spesso è necessario trattare sia la malattia sottostante che ha causato il danno renale sia i reni stessi. La terapia principale è l'assunzione di antibiotici. I farmaci dovrebbero essere selezionati su base individuale. L'opzione migliore è prescrivere farmaci a cui i patogeni sono sensibili. Per chiarire questo problema, viene effettuata un'analisi speciale..

Oltre alla terapia antibiotica, vengono prescritti trattamenti riparativi e una dieta con una quantità limitata di proteine, un alto contenuto di minerali e molte bevande..

Per prevenire l'infiammazione dei tessuti renali, l'ipotermia dovrebbe essere evitata e l'immunità dovrebbe essere rafforzata. Si consiglia di bere molti liquidi. Tuttavia, vale la pena considerare che il tè nero e il caffè trattengono i liquidi nel corpo, quindi è meglio limitarli. È più salutare bere acqua, verde, tisane.

Un raffreddore renale è una varietà di lesioni infiammatorie dell'organo, i cui sintomi sono simili alle manifestazioni del raffreddore comune: si tratta di mal di testa, malessere generale, debolezza, febbre e brividi, ma anche i reni fanno male a causa del raffreddore. Questi segni si sviluppano spesso contemporaneamente alle lesioni respiratorie del corpo o dopo un certo periodo di tempo dopo la patologia trasferita.

Quando un'infezione o un batterio penetrano nel corpo umano, l'infezione si verifica nello strato corticale dei glomeruli renali. L'infiammazione può verificarsi in due reni contemporaneamente e gli agenti causali più probabili dell'infezione sono streptococchi, stafilococchi ed Escherichia coli.

Nelle patologie correlate al raffreddamento degli organi, i sintomi dell'infezione virale sono accompagnati da dolore alla colonna lombare, frequente bisogno di urinare con una notevole diminuzione del volume di urina al giorno. Un altro segno di brividi ai reni sono sensazioni di disagio e grave sensazione di bruciore durante la secrezione di urina, urina torbida, presenza di sabbia, sangue o piccoli calcoli al suo interno..

È importante! Molto spesso, il processo di infiammazione nelle coppe renali, nel bacino o nel parenchima si forma a causa dell'ipotermia del corpo, dell'effetto virale di streptococchi, stafilococchi ed Escherichia coli che entrano nel flusso sanguigno, nonché sotto l'azione dell'infezione batterica - complicazioni dopo scarlattina, tonsillite o malattie reumatiche.

I principali sintomi dell'insorgenza della malattia

I batteri patogeni provocano lo sviluppo di un processo infiammatorio nei tessuti del rene: pielonefrite, pielite o glomerulonefrite. Le patologie elencate sono caratterizzate da infiammazione degli organi, che può colpire uno o entrambi i reni contemporaneamente..

La forma acuta di pielonefrite è una lesione infettiva che influisce negativamente sul parenchima renale, sul bacino e sul calice. I sintomi del raffreddore si manifestano con un inaspettato aumento della temperatura a 40 gradi, brividi, forte sudorazione, mal di testa, dolore pronunciato nella parte bassa della schiena. Nausea, vomito e aumento del mal di testa supplementari.

Segni di brividi renali sono anche: sete, sensazione di malessere, debolezza, flusso di urina ridotto a causa di edema e infiammazione degli ureteri, torbidità delle urine, presenza di sangue, sabbia o sali.

La pielonefrite acuta si sviluppa spesso sullo sfondo o dopo il recupero da processi purulenti acuti, come patologie ginecologiche o endocardite, o contemporaneamente a lesioni croniche - tonsillite, endocardite settica subacuta, ecc..

Misure diagnostiche, terapia e prevenzione delle malattie

L'infiammazione nei reni viene rilevata attraverso test di laboratorio. A tale scopo, il paziente viene sottoposto a esami del sangue e delle urine. Se necessario, viene organizzata un'ecografia per aiutare a diagnosticare la condizione dell'uretere e fornire un trattamento di follow-up efficace. Inoltre, un medico può prescrivere un esame a raggi X come diagnosi della malattia..

Il cardine del trattamento per il raffreddore renale è la terapia antibiotica. Il medico curante sceglie i farmaci in base alle caratteristiche individuali del corpo del paziente e in base alla causa che ha provocato la malattia. Viene anche prescritto un trattamento riparativo generale e, in caso di decorso grave, i farmaci vengono somministrati per via endovenosa..

Il paziente deve seguire una dieta con limitato apporto proteico. È importante attuare una dieta nutriente con un alto contenuto di minerali e vitamine e bere molti liquidi.

È importante! Per prevenire il raffreddore renale, è sufficiente seguire alcune regole di base. È necessario monitorare attentamente lo stato di salute e prevenire l'ipotermia del corpo, vestirsi solo per il tempo, rafforzare l'immunità indurendosi.

Ogni giorno devi bere una grande quantità di liquido: tè verde o alle erbe, acqua minerale. È meglio limitare la quantità di tè e caffè che bevete regolarmente perché contribuiscono alla ritenzione di liquidi nel corpo.

Le complicanze renali dopo l'influenza non sono molto comuni, ma la gravità dei problemi di salute che ne derivano non permette di essere presa alla leggera.

Chi è più incline alle complicanze postinfluenzali

Il periodo prodromico dell'influenza differisce poco da quello che si verifica con qualsiasi raffreddore. Compaiono e aumentano rapidamente malessere generale, congestione nasale e cefalea. La debolezza può essere molto significativa. La temperatura sale da subfebrile ad alta, difficile da fermare. Alcuni si lamentano della sensazione di "dolori" nel corpo, dolore muscolare.

Se una persona aveva una buona immunità, una buona salute nel periodo precedente l'influenza, se non ha patologie croniche e, allo stesso tempo, la fortuna è dalla sua parte, allora si libererà al massimo di una settimana da febbre, congestione nasale, mal di testa e altri sintomi di infiammazione generale. Pochi giorni dopo la guarigione, possono persistere debolezza, sensazione di "debolezza", fastidio alla regione lombare, che passano da soli e non sono considerati complicanze.

Questo tipo di esito influenzale è comune, ma non sempre. Questa malattia non solo di per sé può essere molto difficile, ma è estremamente pericolosa per le sue complicanze..

I rappresentanti di alcune categorie sociali hanno una maggiore predisposizione all'influenza complicata. Tra loro ci sono bambini piccoli, persone con gravi malattie concomitanti, donne incinte, anziani.

In ogni caso, nessuno dovrebbe sottovalutare la gravità della malattia, che può causare complicazioni potenzialmente letali in quasi tutti i sistemi corporei importanti..

In primo luogo, comporta un rischio diretto di contrarre un'infezione secondaria. Data la grave condizione infiammatoria della mucosa del rinofaringe e del tratto respiratorio superiore, che è obbligatoria con l'influenza, l'immunità locale soffre. Ciò aumenta la probabilità di una nuova infezione..

In secondo luogo, le tossine influenzali, entrando nel flusso sanguigno, si diffondono in tutto il corpo in breve tempo. E qui tutto dipende dall'immunità e dalle condizioni generali degli organi interni che precedono la malattia. Per immaginare quanto velocemente le secrezioni velenose raggiungeranno il tessuto renale, è sufficiente tenere conto che circa il 20% del sangue del corpo viene filtrato attraverso questo organo durante un solo battito cardiaco..

Quando vengono aggiunte complicazioni, i sintomi che compaiono saranno specifici per ogni specifico patogeno secondario. Tuttavia, una caratteristica comune è la comparsa di una seconda ondata febbrile dopo il relativo indebolimento della prima. Questo si osserva nei giorni 3-7 di malattia..

In questo caso, è possibile un'esacerbazione di malattie croniche, a lungo termine attuali e non trattate..

Torna al sommario

Avere sintomi ai reni

Se, per nessun motivo specifico, compare dolore doloroso o tirante nella regione lombare o nell'addome inferiore, come se i reni facessero male, ci sono un leggero gonfiore ai polsi e alle caviglie e dopo il sonno c'è un leggero gonfiore delle palpebre, che prima non c'era, allora questi sintomi non dovrebbero essere ignorati ne e 'valsa la pena. Indicano complicazioni dell'influenza sul sistema urinario..

Molto spesso viene aggiunta la nefrite (infiammazione del parenchima renale). L'infiammazione della vescica (cistite), della prostata (prostatite) può peggiorare o apparire per la prima volta. E già queste malattie, essendo primarie, possono facilmente portare all'ulteriore sviluppo della nefrite.

Cosa fare in questo caso? Per cominciare, ammettere che questo non è solo "qualcosa di tirato o pugnalato al fianco", ma che questa è una manifestazione di malattie potenzialmente molto gravi. Dovresti assolutamente passare a una dieta delicata per i reni. È utile usare ricette popolari per tè renali e decotti. L'analisi generale delle urine sarà indicativa. Valuterà la presenza di infiammazione e faciliterà la corretta nomina della terapia.

Il dolore può rivelarsi non solo tirante, ma acuto, intenso e colico nella regione lombare e nell'addome inferiore. Può essere accompagnato da minzione dolorosa in piccole porzioni. E la condizione sarà febbrile, con i brividi.

In questo caso, è consentito fare un bagno caldo, bere antispastici (no-shpa, spazmalgon, ecc.). Se il dolore non scompare entro poche ore, non ritardare la visita dal medico. Forse questa non è solo una complicazione dell'influenza, ma anche un movimento di calcoli renali di cui non hai mai saputo prima. Ciò significa che verrà prescritta una terapia fondamentalmente diversa..

Se il dolore si è fermato, è necessario consultare un medico in modo pianificato e almeno eseguire un'ecografia per escludere l'urolitiasi.

Torna al sommario

Se la condizione peggiora, la temperatura è alta, l'urina è torbida, il dolore nella parte bassa della schiena è intenso e non scompare, allora possiamo assumere una complicanza formidabile: pielonefrite acuta. In questo caso, il paziente sviluppa anche un edema mattutino pronunciato sotto gli occhi, appare la nausea e non vuole mangiare nulla.

In questo caso, è necessario chiamare immediatamente un medico e passare a un trattamento serio con l'uso obbligatorio di antibiotici, terapia antinfiammatoria e disintossicante..

L'ipotermia e l'aggiunta di una flora batterica secondaria, rivelatasi tropica al tessuto dei reni e del loro bacino, possono provocare pielonefrite.

La pielonefrite acuta è una malattia infettiva e infiammatoria del parenchima renale e del suo sistema escretore. Può facilmente diventare cronico se non adeguatamente trattato. Quest'ultima è una malattia lenta che può verificarsi principalmente, bypassando la fase acuta. La sua conseguenza sono cambiamenti sclerotici nel parenchima renale, ipertensione e insufficienza renale. La pielonefrite acuta nel 30% dei casi ha una forma purulenta.

Questa malattia è grave e presenta complicazioni potenzialmente letali. Porta alla formazione di focolai purulenti nel rene, che sono accompagnati da una condizione grave che richiede un trattamento chirurgico..

L'ipertensione può essere una complicanza dell'influenza renale. Questa infiammazione delle ghiandole surrenali provoca questo attaccamento. Il fatto è che la renina secreta dai reni e l'ormone surrenale aldosterone sono responsabili del valore della pressione sanguigna. Le violazioni nel lavoro di questi organi portano anche a uno squilibrio degli ormoni corrispondenti..

I salti della pressione sanguigna a valori elevati sono spesso il risultato di un decorso trascurato del processo patologico postinfluenzale nei reni.

Torna al sommario

Altre complicazioni del sistema urinario

La cistite, un'infiammazione della vescica, è un altro disturbo del tratto urinario che è una complicanza abbastanza comune dopo l'influenza. Si manifesta come spiacevoli sensazioni di disagio e crampi nell'addome inferiore e nell'inguine, aggravate dalla minzione, frequenti sollecitazioni alla toilette, minzione in piccole porzioni. In assenza di un trattamento tempestivo e completo, un'infezione può entrare direttamente nei reni ascendenti.

Forse unirsi all'influenza è l'orchite - infiammazione dei testicoli. Si manifesta con un forte dolore allo scroto con il suo aumento di dimensioni e infiammazione. Tutte le membrane testicolari sono coinvolte nel processo. La malattia si sviluppa rapidamente. Con un trattamento adeguato e tempestivo, la malattia scompare in un paio di settimane. In assenza di tale, la patologia può portare a complicazioni purulente dei testicoli, ai loro cambiamenti atrofici. L'orchite, non trattata in tempo, può anche causare nefrite..

Le complicazioni dell'influenza possono influenzare il cuore. Studi statistici hanno dimostrato che circa il 15% delle complicanze postinfluenzali si verificano nel cuore. I pazienti possono notare disagio o dolore nella parte sinistra del torace, disturbi del ritmo del battito cardiaco, comparsa di mancanza di respiro precedentemente assente durante lo sforzo, edema alle gambe, che, a differenza dei reni, compaiono la sera. La miocardite, che è provocata dall'influenza, in assenza di un trattamento tempestivo, può manifestarsi per un tempo molto lungo.

La polmonite postinfluenzale è una malattia comune. Può essere una conseguenza sia dell'azione diretta del virus sui polmoni, sia dell'aggiunta di un'infezione batterica secondaria. La polmonite virale è particolarmente difficile da trattare.

Le complicanze del sistema nervoso e del cervello si manifestano con aracnoidite, encefalite.

Radicolite, polineurite, sindrome di Guillain-Barré sono complicanze neurologiche e muscolari.

La prevenzione e il trattamento tempestivi dell'influenza, un'attenta attenzione alla propria salute e misure urgenti contro lo sviluppo di malattie croniche ridurranno significativamente la possibilità di complicanze postinfluenzali.

Fino al menu principale

Come evitare complicazioni ai reni dopo l'ondata di marzo di ARVI e cosa aiuterà a far fronte rapidamente all'infiammazione? La nostra consulente è la nefrologa Natalya Bespalova.

Non sederti al freddo

Da un giorno a questa parte, un dolore lancinante alla parte bassa della schiena e all'addome inferiore ha infastidito, al mattino le palpebre si gonfiano, alla sera i polsi e le caviglie si gonfiano.

- Ammetterlo, ingannato dal primo tepore, seduto nel parco su una fredda panchina? Recentemente ha avuto ARVI o mal di gola?

È possibile che si tratti di nefrite, infiammazione della sostanza renale. Spesso si sviluppa sullo sfondo di ipotermia o intossicazione del corpo.

A proposito, i problemi ai reni sorgono spesso sullo sfondo di un'esacerbazione di cistite e prostatite: l'infezione vaga attraverso gli organi pelvici e inciampa necessariamente sui reni.

Cosa fare? Segui una dieta a misura di reni. Acquista in farmacia la collezione antinfiammatoria renale o urologica. Devi anche superare un test clinico delle urine, che mostrerà la natura dell'infiammazione e ti aiuterà a scegliere la terapia.

Come affrontare le coliche

Il dolore acuto è apparso nella regione lombare, irradiandosi all'addome inferiore e all'inguine. È un problema andare in bagno in modo piccolo: fa male, spesso ea poco a poco.

- Molto probabilmente, sei diventato una vittima di colica renale. Il dolore è acuto, inizia più spesso la sera. Sono possibili anche febbre, brividi e un leggero aumento della temperatura..

Cosa fare? Fai un bagno caldo. Per alleviare lo spasmo, puoi prendere no-shpa, spazgan, spazmalgon o una compressa di nitroglicerina sotto la lingua.

Alcuni "artigiani" consigliano di bere cognac, che, ovviamente, è bello, ma è severamente vietato in questa situazione!

Se il dolore persiste o si ripresenta entro 6 ore, chiama il medico! Se il dolore è passato e non riappare, prenditi ancora del tempo per eseguire un'ecografia dei reni per ogni vigile del fuoco. Il fatto è che la colica potrebbe essere stata provocata dal movimento di una pietra nei reni..

Se la parte bassa della schiena fa male e la temperatura aumenta

Spasmi o dolore noioso nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore, urine torbide Alta temperatura - fino a 38-39 gradi, gonfiore sotto gli occhi al mattino, nessun appetito, ma nausea.

- Sembra pielonefrite acuta - infiammazione della pelvi renale. La causa della malattia è un'esacerbazione di un'infezione batterica, provocata da tutte le conseguenze negative del freddo. Fino al 20% del sangue passa attraverso i nostri reni durante un battito cardiaco. E la loro infiammazione acuta può portare a una rapida intossicazione dell'intero organismo..

Cosa fare? Urgentemente in ospedale! È necessario passare un'analisi clinica di urina, sangue. Molto probabilmente, dovrai sederti sugli antibiotici per un po 'di tempo (come Tsifran o Tsiprolet).

La pressione iniziò a saltare

Non sei iperteso, ma la pressione sanguigna aumenta oltre ai sintomi renali.

Spesso, soprattutto in giovane età, i problemi renali possono essere la causa di picchi di pressione. Il fatto è che i nostri reni producono l'ormone renina e le ghiandole surrenali producono l'ormone aldosterone, responsabile della regolazione della pressione sanguigna. Quando qualcosa non va con i reni, l'equilibrio di questi ormoni viene interrotto, provocando l'ipertensione. Ci possono essere due ragioni principali: uno squilibrio nell'equilibrio del sale (se si mangia troppo sale) o un'infiammazione avanzata.

Cosa fare? Assicurati di contattare un nefrologo, superare i test delle urine e la biochimica del sangue, nonché fare un test per gli ormoni renali e surrenali. Potrebbe essere necessario un test di contrasto renale.

E, naturalmente, è importante seguire la tua dieta. Per almeno un paio di settimane niente di salato, in salamoia, affumicato. Niente bevande gassate, tè o caffè forti. Liquidi (tè verde, brodi vegetali e di carne deboli, infusi di erbe con camomilla, menta, erba di San Giovanni) almeno 2 litri al giorno.

IMPORTANTE!

Quali altre complicazioni possono esserci dopo il raffreddore?

Con il raffreddore, l'immunità diminuisce e tutte le malattie croniche peggiorano. Inoltre, il corpo indebolito raccoglie facilmente nuove infezioni..

Dal sistema genito-urinario, dopo l'influenza, sono possibili cistite, pielonefrite, nelle donne - infiammazione delle appendici, negli uomini - orchite (infiammazione dei testicoli). Con raffreddori e malattie infettive, la diuresi (produzione di urina) diminuisce. Pertanto, è necessario bere molti liquidi per rimuovere rapidamente le tossine..

Inoltre, dopo l'ARVI, soprattutto se non si è guariti correttamente, possono sorgere problemi al sistema cardiovascolare: miocardite, pericardite, esacerbazione dell'ipertensione e angina pectoris. È necessario prestare attenzione a palpitazioni, aritmie, mancanza di respiro che si sono manifestati qualche tempo dopo l'influenza.

Per Maggiori Informazioni Su Bronchite

"AMOXICILLIN: prezzo (compresse), istruzioni per l'uso per adulti 500 mg, analoghi

"AMOXICILLIN": composizione L'amoxicillina è una sostanza attiva che ha un ampio effetto sul corpo e fa parte del gruppo degli antibiotici penicillinici semisintetici. Ampicillina triidrato - un componente aggiuntivo dello stesso gruppo di sostanze medicinali. Per mantenere la massa e la forma richieste, nonché per la fabbricazione del guscio, sono stati utilizzati: