Antibiotici per la bronchite negli adulti

Gli antibiotici per la bronchite negli adulti sono prescritti nel caso di un'eziologia batterica della malattia, nonché con l'aggiunta di un'infezione batterica secondaria. Oggi il mercato farmacologico ha una selezione abbastanza ampia di farmaci antibatterici economici ed efficaci che vengono utilizzati in questa malattia..

Con il giusto approccio, la bronchite nella maggior parte dei casi può essere curata in 1-2 settimane, ma una tosse residua può persistere per un altro mese.

Regole per la prescrizione di antibiotici per l'infiammazione bronchiale

L'auto-prescrizione di farmaci antibatterici per la bronchite è rigorosamente controindicata, poiché ciò può solo peggiorare le condizioni del paziente e portare alla progressione della malattia (anche se vengono utilizzati i farmaci recenti più efficaci).

Se trovi segni di bronchite, dovresti consultare il medico. Uno specialista qualificato condurrà un esame e fornirà un elenco dei farmaci più efficaci per ogni caso specifico e determinerà anche per quanti giorni devono essere utilizzati.

I farmaci antibatterici di prima linea per la bronchite sono le penicilline.

È importante tenere presente che se il paziente ha assunto 2-3 compresse del farmaco prescritto e si sente meglio, il farmaco non deve essere interrotto, il corso della terapia antibiotica deve essere completamente completato.

Prima di prescrivere farmaci antibatterici per la bronchite cronica, è necessario un antibioticogramma per determinare la sensibilità dell'agente infettivo. Nella bronchite batterica acuta vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro.

L'uso incontrollato di antibiotici può portare allo sviluppo di reazioni allergiche, disbiosi, soppressione dell'immunità e sviluppo di disturbi del sangue. La bronchite causata da funghi è piuttosto rara, ma in molti casi si sviluppa proprio sullo sfondo di un trattamento irrazionale con agenti antibatterici.

Quali antibiotici prendere per la bronchite negli adulti

Di solito, gli antibiotici per la bronchite sono prescritti in compresse, ma in caso di un decorso grave della malattia, può essere necessario il rischio di sviluppare polmonite, iniezioni (iniezioni intramuscolari). Allo stesso tempo, l'antibiotico può essere pronto per l'uso in fiale o essere sotto forma di polvere in un flaconcino, destinato alla preparazione di una soluzione iniettabile. Inoltre, gli antibiotici sono disponibili sotto forma di polvere per sospensioni. I nomi commerciali degli antibiotici per la bronchite negli adulti possono differire, nonostante lo stesso ingrediente attivo nella composizione.

La scelta di un regime di trattamento per la bronchite dipende dalla causa dello sviluppo della malattia, dai segni clinici del paziente, dalle complicanze, dalle controindicazioni e da altri parametri individuali.

Il trattamento della bronchite negli adulti con antibiotici è indicato se la tosse persiste per più di tre settimane, temperatura corporea subfebrile prolungata, rilascio di espettorato verde-giallastro misto a sangue o pus, con un odore sgradevole, con gravi sintomi di intossicazione, respiro sibilante distinto e retrazione intercostale durante la respirazione.

I farmaci antibatterici del gruppo macrolidico interrompono la produzione di proteine ​​nella cellula batterica, a seguito della quale il microrganismo perde la sua capacità di riprodursi.

I farmaci antibatterici di prima linea per la bronchite sono le penicilline. Le penicilline normali di solito non vengono utilizzate a causa della loro mancanza di efficacia. Gli antibiotici, che fanno parte del gruppo delle aminopenicilline (penicilline ad ampio spettro), sono in grado di distruggere la parete cellulare batterica, che porta alla morte dell'agente infettivo. Spesso i farmaci prescritti in questo gruppo sono Flemoxin, Amoxicillina. Con la resistenza dei microrganismi ai farmaci di questo gruppo o in presenza di controindicazioni, al paziente vengono prescritti farmaci non penicillinici (solitamente macrolidi o fluorochinoloni).

I farmaci antibatterici del gruppo macrolidico interrompono la produzione di proteine ​​nella cellula batterica, a seguito della quale il microrganismo perde la sua capacità di riprodursi. Di macrolidi, azitromicina, roxitromicina sono spesso prescritti.

I fluorochinoloni interrompono la sintesi del DNA batterico, provocandone la morte. Di questo gruppo di antibiotici, Levofloxacina e Ciprofloxacina sono sufficientemente utilizzate.

In alcuni casi vengono utilizzati antibiotici del gruppo delle cefalosporine, che attaccano la parete cellulare dei batteri, che porta alla loro morte. Questo gruppo include Ceftriaxone e Cefuroxime.

Per la bronchite cronica non complicata, possono essere prescritti aminopenicilline o macrolidi.

Per una forma cronica complicata della malattia, vengono utilizzate aminopenicilline, macrolidi, cefalosporine.

Nella bronchite cronica con malattie concomitanti (diabete mellito, insufficienza cardiaca, insufficienza renale), vengono solitamente utilizzati antibiotici del gruppo dei fluorochinoloni.

Per la bronchite ostruttiva vengono utilizzati macrolidi, fluorochinoloni, aminopenicilline.

I fluorochinoloni interrompono la sintesi del DNA batterico, provocandone la morte.

Se l'agente infettivo confermato è il micoplasma o la clamidia, possono essere prescritti macrolidi, fluorochinoloni. Il trattamento della bronchite atipica causata da micoplasma o clamidia (anche con l'uso di potenti antibiotici di nuova generazione efficaci contro questi patogeni) può durare diversi mesi.

Se la terapia farmacologica viene prescritta senza isolare l'agente patogeno e condurre un antibioticogramma, la preferenza viene data ai farmaci con un ampio spettro di azione. In questi casi, viene utilizzato Augmentin, che appartiene al gruppo delle penicilline protette, o Azitromicina dal gruppo dei macrolidi. A rischio di transizione da bronchite a polmonite (specialmente negli anziani), possono essere prescritti eritromicina, amoxicillina, josamicina, spiramicina.

Antibiotici per la bronchite nelle donne in gravidanza

Nel primo trimestre di gravidanza, l'uso di antibiotici è indesiderabile, tuttavia, in caso di bronchite grave e ad alto rischio di complicanze, possono essere prescritte aminopenicilline. Nel II e III trimestre di gravidanza possono essere utilizzati farmaci antibatterici del gruppo delle cefalosporine, i macrolidi. In caso di bronchite acuta nelle donne durante la gravidanza, è conveniente utilizzare agenti antibatterici locali sotto forma di inalazione. Agiscono direttamente nel tratto respiratorio e non attraversano la placenta.

La mancanza di cure per la bronchite durante la gravidanza, se sono necessari antibiotici, può causare più danni alla salute della donna e del feto rispetto all'uso di buoni farmaci antibatterici moderni.

Trattamento complementare alla terapia antibiotica per la bronchite

Il trattamento sintomatico per la bronchite acuta può includere l'assunzione di antipiretici, antitosse, espettoranti, farmaci mucolitici e antiallergici.

In alcuni casi vengono utilizzati antibiotici del gruppo delle cefalosporine, che attaccano la parete cellulare dei batteri, che porta alla loro morte.

L'inalazione con agenti antinfiammatori e mucolitici è efficace. È richiesto un regime di bere abbondante, questo aiuta a separare ed espellere l'espettorato, migliora l'effetto dei mucolitici.

Inoltre, esercizi di respirazione, massaggi.

In alcuni casi, gli impacchi riscaldanti possono avere un buon effetto, tuttavia, nella bronchite acuta e nella temperatura corporea elevata, sono controindicati, quindi è meglio non usarli senza consultare un medico.

Nella fase iniziale della malattia, è indicato il riposo a letto. La stanza in cui si trova il paziente con bronchite dovrebbe essere spesso ventilata e l'aria umidificata.

Medicina tradizionale

Si consigliano bevande calde con l'aggiunta di frutti di bosco, ricche di vitamina C, agrumi, oltre a tè di menta piperita, tiglio, decotto di boccioli di pino.

Inoltre, con la bronchite, puoi usare rimedi popolari che hanno proprietà antisettiche: aglio, cipolle, radice di rafano, ravanello nero, melograno, lamponi, viburno, miele, mummia, camomilla medicinale, calendula, salvia.

Ecco alcune ricette popolari:

  1. Cipolla e miele per la tosse: tritare una cipolla, aggiungere il miele alla massa risultante in un rapporto 3: 1 tra cipolla e miele. La miscela viene presa in un cucchiaio 3 volte al giorno 20-30 minuti dopo un pasto..
  2. Rimedio a base di latte e salvia per la tosse secca con bronchite. Per la sua preparazione, un cucchiaio di erba salvia secca viene versato con un bicchiere di latte e fatto bollire per 10 minuti. Il prodotto va raffreddato, filtrato, bevuto caldo, 0,5 tazze prima di coricarsi.
  3. Aiuta bene con la bronchite un decotto di piantaggine, farfara, radice di liquirizia, violette, che vengono mescolate in quantità uguali, dopo di che un cucchiaio della miscela risultante viene versato con un bicchiere di acqua bollente e tenuto a fuoco basso per 20 minuti. Prendi 5 cucchiai 5-6 volte al giorno.

Nel primo trimestre di gravidanza, l'uso di antibiotici è indesiderabile, tuttavia, in caso di bronchite grave e ad alto rischio di complicanze, possono essere prescritte aminopenicilline.

Le ragioni per lo sviluppo della bronchite

La bronchite è una delle malattie più comuni dell'apparato respiratorio, che colpisce tutte le fasce d'età della popolazione. La bronchite può essere eziologia sia infettiva che non infettiva. Gli agenti causali della malattia possono essere virus, batteri, funghi microscopici. Inoltre, l'infiammazione della mucosa bronchiale può svilupparsi a seguito dell'inalazione di vapori chimici, fumo di sigaretta durante il fumo attivo o passivo. La bronchite acuta si verifica spesso sullo sfondo di malattie infettive del tratto respiratorio superiore. La bronchite cronica, di regola, è il risultato di un trattamento improprio della forma acuta.

Durante la gravidanza, anche la bronchite si sviluppa abbastanza spesso, il che è associato a un indebolimento dell'immunità durante questo periodo..

Tipi e segni di bronchite

Nella bronchite acuta, il paziente sviluppa una tosse toracica, che di solito è secca nella fase iniziale della malattia e poi diventa umida. In alcuni pazienti, non c'è tosse, che può essere osservata all'inizio della malattia, nella bronchite cronica senza esacerbazioni, nelle prime fasi della bronchiolite. Nella fase iniziale della malattia, si notano spesso congestione nasale, secrezione dal naso, mal di gola e mal di gola, disagio lungo la trachea. Nella bronchite acuta, la temperatura corporea può aumentare leggermente, nel petto compaiono sensazioni dolorose.

Nella bronchite cronica si verificano cambiamenti strutturali nella mucosa bronchiale. Questa forma della malattia è caratterizzata dall'alternanza di periodi di esacerbazione e remissione. Durante un'esacerbazione, il paziente sviluppa una forte tosse con produzione di espettorato, debolezza, affaticamento, aumento della sudorazione e la temperatura può salire a valori subfebrilari. L'espettorato separato è mucoso o mucopurulento, a volte misto a sangue.

Per la bronchite cronica con malattie concomitanti, vengono solitamente utilizzati antibiotici del gruppo dei fluorochinoloni.

La bronchite può essere ostruttiva e non ostruttiva (semplice). Per la tosse non ostruttiva e periodica con produzione di espettorato è caratteristica. Con la bronchite ostruttiva, si verificano attacchi d'asma associati al blocco (ostruzione) dei bronchi. In questo caso, c'è difficoltà nell'inalazione, il respiro del paziente diventa rumoroso, accompagnato da fischi. La tosse di solito peggiora durante la notte, portando a disturbi del sonno. Dopo aver tossito con l'espettorato, la condizione migliora.

Per la bronchite da eziologia da clamidia o micoplasma, è caratteristico un decorso lento e prolungato con frequenti ricadute. Il paziente lamenta una forte tosse, dolori muscolari, febbre.

video

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

Quali antibiotici per la bronchite negli adulti dovrebbero essere presi?

Di admin Pubblicato 19 dicembre 2019 Aggiornato 27 dicembre 2019

Recentemente, la bronchite è diventata cronica in molti adulti. A questo proposito, sorge la questione del trattamento efficace e finale di questa malattia..

La bronchite, contrariamente alla credenza popolare, è una malattia non infettiva. Consiste nell'infiammazione della mucosa di uno o di entrambi i bronchi e colpisce non solo la mucosa stessa, ma anche le pareti del bronco.

Fondamentalmente, questa malattia è una conseguenza di malattie respiratorie che non sono state completamente curate e non richiede antibiotici per il trattamento. Ma se in una delle fasi del corso è collegata un'infezione batterica (il sintomo principale è l'espettorato purulento, che ha un caratteristico odore pungente), gli antibiotici sono prescritti per la bronchite negli adulti.

Considera i principali gruppi di antibiotici utilizzati nel trattamento della bronchite negli adulti

  • Aminopenicilline. Questa classe di farmaci distrugge le pareti dei batteri, dirigendo la sua azione solo su microrganismi dannosi, senza intaccare il corpo nel suo insieme. Il loro unico e grande inconveniente è la capacità di provocare gravi reazioni allergiche a seguito di intolleranza individuale. Questi includono: amoxiclav, amoxicillina, arlet, augmentin. Prescritto nel trattamento della bronchite acuta con antibiotici.
  • Macrolidi. Questa classe aiuta a combattere la moltiplicazione dei microbi interrompendo sistematicamente la sintesi proteica nelle cellule. Questo include: macropen, sumamed, azitromicina.
  • Fluorochinoloni. Gli antibiotici abbastanza comuni nel trattamento della bronchite hanno non solo un ampio spettro di azione, ma anche molti effetti collaterali. Dosaggi eccessivi e consumo eccessivo possono causare disturbi all'apparato digerente, provocando la disbiosi. Questi includono: ofloxacina, levofloxacina, moxifloxacina.
  • Cefalosporine. Hanno proprietà antibatteriche pronunciate, distruggono facilmente i microrganismi resistenti alle penicilline. Questa classe, a differenza di molte altre, è ben tollerata dai pazienti, provocando solo occasionalmente una reazione allergica. Questi includono: ceftraxone, cefazolina, cefalexina.

In quali casi vengono prescritti e quale antibiotico è migliore per la bronchite?

Quando inizi a trattare questa malattia respiratoria, dovresti scoprire quale antibiotico è il migliore per la bronchite e se vale la pena prenderlo. Il fatto è che la bronchite negli adulti può procedere in modi diversi, il che è dovuto a una serie di fattori. Pertanto, è molto importante scoprire prima cosa ha causato la malattia (è diventata la sua causa) e quindi, già ragionevolmente, prescrivere questo o quel farmaco. Qui non puoi "bombardare a caso" tutti. Al contrario, una tale tattica può solo aggravare le condizioni del paziente abbassando l'immunità del corpo. Quindi, la bronchite causata da un virus può essere facilmente trattata senza antibiotici, ad esempio con lo stesso grasso di tasso, poiché i virus non sono soggetti a distruzione da parte di agenti antibatterici.

Ma, come l'esperienza degli specialisti mostra, ai nostri giorni, il trattamento della bronchite negli anziani raramente fa a meno degli antibiotici. Gli agenti anti-infettivi con un effetto antibatterico pronunciato sono più spesso presi: chemomicina, azitromicina, rovamicina. Successivamente, in termini di frequenza di utilizzo, arriva il gruppo delle cefalosporine (i farmaci del gruppo e le loro caratteristiche sono elencati sopra). Questa classe è disponibile in forma di pillola e viene utilizzata per le forme lievi della malattia. Gli antibiotici iniezioni per la bronchite sono prescritti per i casi gravi. In questo caso, è consigliabile combinare le iniezioni con l'assunzione di pillole per il trattamento combinato.

I farmaci espettoranti possono essere di grande aiuto per la bronchite. Aiuteranno a rimuovere più catarro, facilitando la respirazione e riducendo l'intossicazione del corpo (ACC, bromexina, lazolvan e altri). Con mancanza di respiro e mancanza di respiro, si raccomandano broncodilatatori: aminofillina, salbutamolo, teopec, berudual e altri. Inoltre, durante il trattamento, il corpo richiede una maggiore porzione di vitamine per mantenere l'immunità..

Esistono antibiotici universali per la bronchite acuta??

Si ci sono. Questi sono i cosiddetti antibiotici ad ampio spettro. Sono prescritti senza una preventiva analisi dell'espettorato. Questi farmaci includono antibiotici penicillinici. Il più comune di questi è l'augmentin, che ha un effetto dannoso sulla parte del leone dei batteri che non sono in grado di sviluppare l'immunità a questo farmaco. È disponibile sia in compresse che iniezioni e sospensioni. In sospensione, a piccole dosi, è applicabile anche al trattamento di bambini piccoli e donne in gravidanza. La sua sicurezza in questi tipi di terapia è stata dimostrata da molti studi di laboratorio..

Oltre ad Augmentin, i farmaci del gruppo macrolidico, come l'azitromicina, hanno un buon effetto terapeutico. Il suo vantaggio rispetto agli altri nel trattamento della bronchite con antibiotici negli adulti è un uso una tantum e una breve durata del corso (solo 3-5 giorni).

Ma, nonostante tutto ciò che è stato detto, il miglior risultato può essere raggiunto solo dopo aver identificato gli agenti causali della malattia indicati nei risultati delle colture batteriche (analisi di laboratorio dell'espettorato).

Cerca di non iniziare la malattia, altrimenti gli antibiotici per la bronchite acuta dovranno essere scelti con cura e presi immediatamente!

Gli antibiotici per la bronchite sono più efficaci in compresse o iniezioni, il che è meglio?

La bronchite è una delle malattie più comuni sulla Terra. Questa è un'infiammazione della mucosa bronchiale, le vie attraverso le quali l'aria dal rinofaringe e dalla trachea entra nei polmoni. Questa malattia può essere causata da vari fattori - dall'irritazione meccanica dei bronchi, ad esempio, da particelle di polvere, alle infezioni - virali e batteriche. Ma se la causa della malattia è un'infezione batterica o se i microbi hanno complicato il decorso della malattia, non puoi fare a meno dei farmaci antibatterici.

Quale antibiotico è meglio per la bronchite per un adulto

Se una coltura dell'espettorato non è stata eseguita con una determinazione della sensibilità, il medico offrirà un agente antimicrobico ad ampio spettro. Oltre alle forme tradizionali di rilascio, gli agenti antibatterici hanno cominciato ad apparire nelle soluzioni per inalazione, ad esempio, "Fluimucil-antibiotic IT". Non solo uccide i batteri, ma liquefa anche il catarro, rendendolo più facile da rimuovere.

Antibiotico per la bronchite negli adulti in compresse

Le medicine in compresse sono prescritte più spesso. I prodotti moderni sono disponibili in diverse forme: oltre alle compresse convenzionali, ci sono solubili (e la soluzione è meglio assorbita nel tratto gastrointestinale) e masticabili.

Gli antibiotici per la bronchite negli adulti sono i migliori

Molto spesso vengono prescritti macrolidi: azitromicina o, meno spesso, josamicina. Può essere prescritto un rimedio del gruppo delle penicilline - amoxicillina, rinforzata con acido clavulanico ("Amoxiclav"). Se non sei allergico alle penicilline, questa è una buona scelta. Agli adulti vengono prescritti fluorochinoloni, ad esempio Tsipromed, o altri farmaci a discrezione del medico curante.

Antibiotici per iniezioni di bronchite

Le iniezioni di antibatteriche sono raramente necessarie. Gli standard medici occidentali impongono la somministrazione orale di medicinali a chiunque possa, almeno attraverso un sondino gastrico. In Russia, molte persone credono che le iniezioni siano più efficaci. Questo è vero per antidolorifici, antispastici - tali farmaci, il cui effetto deve essere ottenuto rapidamente. Le iniezioni endovenose agiscono in 2-3 minuti, intramuscolari in 10 e durante l'assunzione di compresse, l'effetto del farmaco si verifica in mezz'ora. Ma questo è un periodo accettabile per i farmaci che vengono utilizzati nel corso, ma il paziente non riceve nemmeno microtraumi.

Iniezioni di antibiotici per la bronchite nel nome degli adulti

"Fluimucil-antibiotic IT", che viene utilizzato sotto forma di inalazione, può essere somministrato anche per via intramuscolare. Una caratteristica importante di questo farmaco: durante la sua somministrazione (con qualsiasi mezzo) è importante consumare molta acqua calda. Aiuta ad assottigliare il catarro.

Tra le forme iniettabili, le cefalosporine sono più spesso prescritte. Questo gruppo di farmaci è molto simile alle penicilline. Agiscono più attivamente sull'agente patogeno, ma se il microbo è resistente alle penicilline, i loro fratelli maggiori saranno inefficaci. Lo stesso vale per le reazioni allergiche: c'è per un gruppo, ci sarà per un altro. Inoltre, le iniezioni di cefalosporine (e queste sono Cefazolin, Ceftriaxone, Cefamezin) sono estremamente dolorose.

Antibiotici per la bronchite

La scelta degli antibiotici più efficaci per la bronchite e la polmonite è ampia. Puoi scegliere una forma di somministrazione del farmaco che è conveniente per il paziente, scegliere un rimedio per le persone con intolleranza a determinati gruppi di farmaci antibatterici.

Antibiotico per la temperatura della bronchite

La temperatura è una delle indicazioni per prescrivere antibiotici a un paziente, che non sono sempre prescritti per la bronchite. Qualsiasi agente antibatterico sopra elencato andrà bene, perché la temperatura è la risposta del sistema immunitario alle infezioni. È importante ricordare che le temperature basse (fino a 37,5) sono spesso causate da virus, contro i quali gli antibiotici sono impotenti, ma qualsiasi cosa al di sopra dei 38 gradi è probabilmente opera dei batteri. Un'eccezione è il virus dell'influenza, che provoca febbre alta.

Bronchite: antibiotici per bambini

Per i bambini, tali medicinali dovrebbero essere prescritti da un pediatra. Il fatto è che hanno limiti di età. Alcuni di essi sono associati alla forma di rilascio (un bambino piccolo può ricevere lo sciroppo, ma non può deglutire le pillole), ma molti sono associati alle peculiarità dell'azione. I fluorochinoloni convenienti e poco costosi, ad esempio, non dovrebbero essere somministrati ai bambini. Vengono utilizzati solo in casi eccezionali, quando è necessario trascurare i danni al sistema scheletrico di un bambino e persino di un adolescente..

Antibiotici per la bronchite cronica

Nella forma cronica della malattia, gli agenti antimicrobici aiutano anche meno spesso che in quella acuta. Ma se la ricaduta della malattia è complicata da un'infezione batterica, non puoi farne a meno: la mucosa che soffre di infiammazione costante non può essere corretta senza aiuto. Ma la medicina dovrebbe essere prescritta solo da un medico. Per le persone con bronchite cronica, quando si assumono antibiotici, è necessario seguire perfettamente le prescrizioni: non saltare l'assunzione di pillole, assumerle in tempo, osservare gli intervalli più uguali tra le dosi, osservare rigorosamente la durata della somministrazione.

Domande frequenti al medico

Spesso ho la bronchite, ho deciso di bere azitromicina. Non ha aiutato. Perchè è successo?

Questo accade in due casi. O la causa alla base della tua malattia non erano i batteri o l'agente patogeno era resistente al farmaco. Il tuo medico saprà chiarire il motivo dopo un esame interno.

Il medico prescrive sempre lo stesso antibiotico, questo è normale?

Sì, se l'effetto è buono e non si attenua nel tempo. Questo accade se rispetti gli appuntamenti e rispetti la durata del corso. In questo caso, i batteri non sviluppano resistenza, poiché il farmaco li distrugge completamente.

Prezzi degli antibiotici per la bronchite

A seconda del gruppo, del tipo specifico di medicinale e della sua forma di rilascio, il prezzo per il corso sarà di 200... 1500 rubli.

Recensioni

Ho sempre preferito farmaci costosi, ma mi hanno prescritto un penny "Tsipromed". Ha aiutato così come le medicine a 500 r per confezione.

Dopo un raffreddore ho avuto una complicazione: bronchite con febbre ed espettorato verde. Il nominato "Sumamed" lo rimise in piedi in tre giorni

Quale antibiotico è meglio per la bronchite per un adulto, decide il medico

in base ai sintomi, agli effetti collaterali di ciascun farmaco e idealmente basato sull'analisi della sensibilità di un particolare agente patogeno.

Questa malattia richiede raramente una terapia antibiotica, quindi l'auto-prescrizione di agenti antimicrobici è inaccettabile.

È imperativo bere il corso prescritto fino alla fine, altrimenti in futuro il rimedio potrebbe non funzionare.

Elenco di antibiotici efficaci per la bronchite

L'uso di antibiotici nel trattamento della bronchite non è sempre giustificato. I medici prescrivono spesso farmaci con un'ampia gamma di effetti immediatamente dopo il ricovero dei pazienti in cure ospedaliere al fine di eliminare i rischi di sviluppare possibili complicanze, ma questo non è sempre corretto.

Antibiotici per la bronchite

I farmaci antibatterici hanno una gamma abbastanza ampia di effetti terapeutici. Distruggono la flora patogena che provoca lo sviluppo di processi infiammatori nel sistema bronchiale, quindi sono considerati molto efficaci in varie forme della malattia. Ma l'effetto distruttivo degli antibiotici funziona solo contro patogeni batterici o microrganismi benefici e con un'eziologia virale della malattia sono inutili, ancora più dannosi per il corpo.

Gli antibiotici funzionano secondo diversi meccanismi di azione, tuttavia, si riducono tutti alla distruzione dell'attività vitale delle strutture cellulari batteriche e alla loro successiva morte.

In effetti, è la distruzione dei patogeni che funge da base per il trattamento etiotropico della bronchite e di altre patologie di origine batterica. Per quanto riguarda la bronchite, si presentano sullo sfondo di lesioni del corpo con Staphylococcus aureus e Klebsiella, streptococchi e agenti patogeni virali. È importante prendere misure terapeutiche in modo tempestivo, altrimenti l'agente patogeno penetrerà nelle strutture più profonde del corpo, aggravando il corso del processo patologico e provocando complicazioni polmonari.

Indicazioni per la terapia antibiotica per la bronchite

La terapia antibiotica non è sempre prescritta ai pazienti con bronchite; per il suo utilizzo sono necessarie alcune indicazioni specifiche..

La selezione di un regime terapeutico dipende dalle condizioni del paziente e dal tipo di patogeno patogeno.

Con l'eziologia virale dell'infiammazione bronchiale, l'uso di antibiotici è controindicato, perché in una tale situazione clinica, i farmaci non possono distruggere l'organismo patogeno, ma solo uccidere la microflora benefica.

Pertanto, gli antibiotici per la bronchite sono prescritti solo in casi specifici, quando ci sono indicazioni indiscutibili per questo, che includono:

  1. bronchite virale, che si manifesta con un alto rischio di lesioni infettive batteriche, con aumento delle condizioni ipertermiche per diversi giorni;
  2. forme gravi di bronchite, accompagnate da attacchi di mancanza di respiro, soffocamento, ipertermia superiore a 40 ° C;
  3. la presenza di impurità purulente nel muco espettorante;

La nomina della terapia antibiotica e la selezione dei farmaci devono essere affrontate solo da uno specialista e solo dopo un'appropriata diagnostica volta a determinare l'agente eziologico del processo infiammatorio. Solo dopo un'accurata identificazione dell'agente patogeno è possibile determinare a quale antibiotico il patogeno ha la maggiore sensibilità. Senza una tale diagnosi, è impossibile scegliere un regime terapeutico efficace..

Quali gruppi di antibiotici vengono utilizzati

In generale, vengono utilizzati farmaci antibiotici del gruppo di macrolidi e aminopenicilline, tetracicline e fluorochinoloni, cefalosporine, ecc. Tali tipi di farmaci differiscono nel meccanismo d'azione sulla flora patogena, nello spettro dei microrganismi distrutti, nell'efficacia, ecc..

Le aminopenicilline hanno un effetto distruttivo sui patogeni patogeni distruggendo i tessuti cellulari strutturali. Questi antibiotici sono classificati come penicilline, solo che hanno uno spettro più ampio di effetti terapeutici, mentre praticamente non danneggiano il corpo del paziente. I farmaci più comuni di questo tipo sono Amoxiclav, Flemoxin Solutab, Ekoklav.

I macrolidi penetrano nella cellula batterica, interrompono la sintesi delle sostanze proteiche vitali per essa. Di conseguenza, l'agente patogeno viene privato della possibilità di piena crescita e sviluppo, riproduzione, che porta alla morte graduale dell'agente patogeno. I farmaci più comuni in questo gruppo sono Eritromicina, Sumamed, Azitromicina.

Il meccanismo principale dell'effetto terapeutico dei fluorochinoloni è la distruzione del DNA di patogeni batterici patogeni. Ma sullo sfondo della loro assunzione, i pazienti spesso sviluppano reazioni collaterali come allergie o condizioni disbiotiche, specialmente con un uso prolungato. Ofloxacin, Cifran o Levofloxacin sono considerati i più famosi e più efficaci di questa serie..

Gli antibiotici delle cefalosporine hanno un effetto negativo sulle membrane intracellulari batteriche, paralizzando l'agente patogeno, che è privato della capacità di crescere e moltiplicarsi. I farmaci più comuni in questa serie sono Cefazolin, Suprax o Ceftriaxone. Gli antibiotici tetracicline influenzano i processi batterici intracellulari, interrompendo l'assorbimento dei nutrienti, prevenendone la crescita e la riproduzione. Questa categoria comprende Tigacil, Doxycycline, Tetracycline, ecc. Dopo aver esaminato la coltura batterica del muco espettorante, il medico selezionerà il farmaco più adatto.

Iniezioni o pillole

A volte è abbastanza difficile fare una scelta specifica, cosa è meglio usare nella terapia antibiotica della bronchite, iniezioni o compresse di farmaci. Di solito, uno specialista è coinvolto nell'elaborazione di un regime di trattamento, che stabilisce le priorità nella scelta dei farmaci. Ma non è sufficiente conoscere il nome del farmaco prescritto, dovresti anche scegliere tra le forme di dosaggio. Cosa preferisci, pillole o iniezioni.

Ciascuna delle forme di dosaggio ha i suoi svantaggi e vantaggi..

IniezioniPillole
BeneficiLe iniezioni di antibiotici agiscono rapidamente (non più di un quarto d'ora), è conveniente determinarne il dosaggio, la somministrazione di farmaci non è legata all'assunzione di cibo, fornisce risultati terapeutici più pronunciati in un periodo di trattamento più breve e può essere liberamente utilizzata per la diarrea o il vomito attivo.L'indubbio vantaggio degli antibiotici in compresse è il fatto che si possono effettuare cento terapie a casa, senza recarsi in ospedale. Se si verifica un'allergia, il suo sviluppo non si verifica rapidamente come con le iniezioni, quindi, per eliminare una reazione allergica, a volte è sufficiente lavare indipendentemente lo stomaco. Quando si prendono le pillole, è impossibile portare qualsiasi infezione nel corpo.
svantaggiGli svantaggi includono reazioni allergiche piuttosto forti (in caso di ipersensibilità allergica), la necessità di degenza ospedaliera e somministrazione dolorosa, ematomi e noduli nel sito di iniezione, nonché un alto rischio di infezione quando le iniezioni vengono somministrate da persone non qualificate in condizioni improprie.Per quanto riguarda gli svantaggi, gli antibiotici in compresse distruggono la flora benefica del tratto gastrointestinale, sono più difficili da raccogliere in termini di dosaggio, sono spesso legati ai pasti, agiscono dopo un tempo più lungo (mezz'ora o un'ora), e con il vomito c'è il rischio che la compressa esca senza aver fornito l'effetto terapeutico desiderato.

Di solito, la terapia antibiotica iniettabile viene prescritta per una grave infiammazione bronchiale, quando l'assunzione di pillole non ha dato il risultato terapeutico desiderato. Se la bronchite procede inizialmente in una forma lieve, è meglio dare la preferenza alle compresse. La cosa principale è osservare rigorosamente l'intervallo tra compresse o iniezioni nel corso della terapia, che garantirà il mantenimento della concentrazione richiesta di farmaci nel corpo, aumenterà l'effetto dell'uso di antibiotici e minimizzerà i rischi di sviluppare effetti collaterali.

I farmaci più efficaci

Se parliamo di farmaci specifici, molto spesso ai pazienti che soffrono di lesioni infiammatorie del sistema bronchiale vengono prescritti farmaci come:

  • Flemoxin Solutaba;
  • Biseptol;
  • Azitromicina;
  • Sumamed;
  • Cefazolin;
  • Amoxicillina;
  • Augmentin;

Questi farmaci sono più spesso prescritti per i pazienti con bronchite..

Flemoxin Solutab

Antibiotico penicillinico di una vasta gamma di effetti terapeutici, che è abbastanza spesso prescritto per la bronchite complicata di vari corsi. Il principio attivo dell'antibiotico è l'amoxicillina. Flemoxin Solutab è prodotto sotto forma di compresse o pillole masticabili

L'antibiotico non ha praticamente controindicazioni e reazioni collaterali, a volte si verificano allergie. Inoltre, gli effetti collaterali possono influenzare le strutture ematopoietiche, il sistema nervoso o urinario. È prescritto anche a donne incinte e bambini piccoli, il dosaggio viene selezionato individualmente.

Biseptol

Un farmaco antibatterico economico del gruppo sulfanilamide, prescritto nella complessa terapia di patologie infettive dell'apparato respiratorio come bronchite o polmonite, ascessi polmonari. Caratteristiche:

  • il principio attivo di Biseptol è il cotrimossazolo, costituito da trimetoprim e sulfametossazolo;
  • prodotto in sospensione e in compresse;
  • il farmaco ha molte reazioni collaterali e controindicazioni, è stato utilizzato nella pratica terapeutica per molto tempo, quindi molti microrganismi hanno acquisito resistenza ad esso.

Prima di prescrivere il farmaco, è necessario scoprire la natura dell'agente patogeno della bronchite in modo che sia suscettibile agli effetti dell'antibiotico.

Azitromicina

Antibiotico macrolidico con uno spettro abbastanza ampio di attività terapeutica. L'azitromicina è abbastanza spesso prescritta a pazienti con lesioni infettive dell'apparato respiratorio, anche con la loro origine atipica. Prodotto in compresse e capsule.

Per ottenere sollievo dalle infezioni bronchiali infiammatorie, prendi una compressa una volta al giorno per un corso di 3 giorni. L'azitromicina è controindicata in caso di intolleranza, per le donne in gravidanza e in allattamento, nonché in presenza di patologie renale-epatiche. Sullo sfondo dell'uso di antibiotici, i pazienti a volte manifestano reazioni dispeptiche o allergiche.

Sumamed

Abbastanza un potente antibiotico macrolidico prescritto per il trattamento di patologie infettive e infiammatorie dell'apparato respiratorio causate da una vasta gamma di agenti patogeni. Sumamed è prodotto in polvere, capsule e compresse. Il principio attivo del farmaco è l'azitromicina.

Il corso di assunzione di Sumamed per la bronchite è di sole 3 compresse da 500 mg ciascuna. Questo corso è sufficiente per la distruzione di agenti patogeni, sintomi bronchiali patologici e il recupero del paziente. L'azitromicina contenuta in Sumamed è ben tollerata dai pazienti e molto raramente causa effetti collaterali.

Cefazolin

Antibiotico cefalosporinico di origine semisintetica con effetto antimicrobico su molti microrganismi. Differisce in alcune caratteristiche:

  • È prodotto sotto forma di polvere per la preparazione di un'iniezione, contiene la cefazolina come ingrediente attivo principale.
  • È prescritto per la bronchite per il trattamento di adulti e bambini.
  • La cefazolina è considerata l'antibiotico cefalosporinico meno tossico, che ha un elenco minimo di controindicazioni, che include ipersensibilità, epatite B e gravidanza.

Durante la terapia possono verificarsi effetti collaterali nell'area del sistema urinario o ematopoietico, il tratto digerente. A volte provoca reazioni allergiche o disbiosi.

Amoxicillina

Un antibiotico penicillinico di origine semisintetica. Ha una vasta gamma di effetti terapeutici ed è spesso usato per trattare le infezioni del sistema respiratorio, dell'intestino o degli organi genito-urinari. Prodotto sotto forma di compresse, capsule, forma granulare.

Circa mezz'ora dopo l'applicazione, il farmaco inizia ad agire e il suo effetto persiste per altre 6-8 ore. Prendono la medicina tre volte al giorno. A volte l'amoxicillina provoca effetti collaterali come disturbi intestinali.

Augmentin

Antibiotico aminopenicillina efficace contro una varietà di patogeni batterici che provocano processi infettivi nel sistema respiratorio:

  • il principio attivo è l'acido clavulanico, che blocca le sostanze che proteggono l'agente patogeno dall'esposizione alla penicillina, che rende i preparati di Augmentin più efficaci di molti altri antibiotici a base di penicillina;
  • reazioni collaterali Augmentin causa raramente, ma a volte reazioni allergiche o disturbi digestivi si sviluppano sullo sfondo della sua assunzione.

Se la bronchite è grave, deve essere usato Augmentin iniettabile. L'efficacia del farmaco aumenta con l'iniezione endovenosa ogni 8 ore.

Ofloxacina

Un antibiotico fluorochinolonico, prodotto in compresse o sotto forma di soluzione per infusione, si presenta anche sotto forma di un unguento. Il principio attivo del farmaco è la sostanza con lo stesso nome: ofloxacina. Destabilizza la catena del DNA nelle cellule batteriche, distruggendole. L'antibiotico è attivo contro la maggior parte dei patogeni.

Ofloxacina è controindicata nelle donne in gravidanza e in pazienti con epatite B, nonché in ipersensibilità e in pazienti pediatrici fino a 18. Viene prescritta con particolare cautela nelle patologie renali o epatiche. Un antibiotico può provocare una serie di effetti collaterali sul sistema digestivo, nervoso o cardiovascolare..

Ceftazidime

L'antibiotico è considerato uno dei farmaci cefalosporinici più efficaci con una vasta gamma di effetti, ha una serie di caratteristiche:

  • particolarmente efficace in caso di complicanze o infiammazioni settiche purulente dell'apparato respiratorio;
  • prodotto in polvere per la preparazione di una soluzione iniettabile per somministrazione intramuscolare o endovenosa;
  • sullo sfondo dell'uso di Ceftazidima, possono verificarsi epistassi, allergie o disturbi digestivi senza causa

Controindicato in ipersensibilità, disfunzione renale-epatica o sanguinamento.

Antibiotici per bambini o donne in posizione

Quando la bronchite si sviluppa nei pazienti pediatrici, vengono solitamente utilizzate le aminopenicilline, che possono essere utilizzate nei bambini fin dalla tenera età. La cosa principale è che il pediatra seleziona il dosaggio più accurato dell'antibiotico in base al peso del bambino. Se il bambino è allergico agli antibiotici aminopenicillinici, vengono sostituiti con cefalosporine o macrolidi.

Alle donne incinte vengono prescritti antibiotici solo nei casi più estremi. Quando i farmaci più sicuri non funzionavano. La nomina di tetracicline e fluorochinoloni, che hanno effetti embriotossici, è inammissibile. Di solito vengono prescritte penicilline e alcune cefalosporine.

La condizione principale per una terapia antibiotica efficace è completare l'intero corso. È assolutamente impossibile interrompere la terapia..

condividi con i tuoi amici

Fai qualcosa di utile, non ci vorrà molto

Antibiotici per la bronchite: che è meglio bere, poco costoso ed efficace

Tutti i contenuti iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Gli antibiotici per la bronchite vengono selezionati dopo un esame approfondito, un esame e tutti i test necessari da parte del medico curante.

La bronchite è una malattia abbastanza comune, sia tra i bambini che tra gli anziani; negli ultimi anni, la malattia tra la popolazione ha acquisito una forma cronica. In un adulto, i sintomi della malattia si manifestano in modi diversi, a seconda di alcuni fattori. Prima di procedere con il trattamento della malattia, è necessario determinare la causa che ha portato alla malattia. Purtroppo, i medici moderni prescrivono antibiotici a caso, secondo il principio "non sarà superfluo". Tuttavia, in alcune forme di bronchite, l'uso di antibiotici interferisce solo con il recupero. La bronchite di origine virale e senza antibiotici risponde bene al trattamento, poiché i virus non vengono distrutti dagli agenti antibatterici. Quando si tratta la bronchite virale con antibiotici, inizia la soppressione dell'immunità, la disbiosi, le reazioni allergiche, i batteri sviluppano resistenza al farmaco.

Nella bronchite acuta, si sviluppa un focolaio di infiammazione nei bronchi a causa di virus o infezioni che entrano nel corpo. Se prima della malattia in una persona non c'erano processi patologici nei polmoni, nel 95% dei casi la bronchite è provocata da virus. Gli antibiotici non sono necessari per la bronchite acuta di origine virale. Se una persona ha un forte sistema immunitario, il trattamento della malattia delle infezioni da stafilococco, streptococco e pneumococco è principalmente sintomatico, il recupero avviene in media dopo due settimane. Se le difese del corpo sono indebolite, è necessario assumere antibiotici. La bronchite acuta si manifesta con tosse grave, dolore toracico, febbre. La maggior parte dei malati guarisce abbastanza rapidamente (entro due settimane), in alcuni casi la tosse dura circa un mese.

La bronchite cronica viene presa in considerazione se la malattia si verifica abbastanza frequentemente durante tutto l'anno (il numero totale di giorni di malattia all'anno supera i 90). Nella bronchite cronica, una persona soffre di una grave tosse con secrezione di muco. Una tale tosse può essere associata a condizioni di lavoro dannose, fumo, manifestazioni allergiche, infezioni nel tratto respiratorio superiore. In caso di esacerbazioni o malattie ripetute, il trattamento viene effettuato con farmaci antibatterici in combinazione con farmaci espettoranti.

In una categoria separata ci sono le bronchiti di origine da clamidia e micoplasma. Recentemente la bronchite, provocata dai batteri clamidia e micoplasma, viene diagnosticata sempre più spesso. Lo sviluppo della malattia procede molto lentamente, accompagnato da segni di intossicazione, la malattia procede in forma protratta, con frequenti ricadute, tale bronchite è estremamente difficile da trattare. Oltre a una forte tosse, una persona soffre di febbre, febbre alta, dolori muscolari.

Antibiotici per donne in gravidanza con bronchite

L'incidenza della bronchite nelle donne in gravidanza è piuttosto elevata. Ciò è dovuto, prima di tutto, a un sistema immunitario indebolito, che non è in grado di resistere a virus e infezioni. Lo sviluppo della bronchite inizia come manifestazione del comune raffreddore (debolezza, temperatura). Dopo alcuni giorni, inizia una tosse secca e dopo un paio di giorni, il catarro inizia a risaltare dai bronchi. È estremamente importante che una donna incinta prenda sul serio la sua salute, poiché ciò minaccia varie complicazioni (a volte piuttosto gravi) per il bambino. Se sospetti che la bronchite si stia sviluppando, dovresti consultare immediatamente un medico.

L'escrezione di catarro dai polmoni nelle donne in gravidanza è difficile perché la mobilità del diaframma è ridotta ed è in uno stato elevato. E per molto tempo, l'espettorato che ristagna nei bronchi prolunga la durata della malattia, inoltre, questa condizione è estremamente dannosa sia per la futura mamma che per il suo bambino. Se in totale la malattia è durata non più di due settimane, molto probabilmente, la malattia è proceduta in forma acuta, ma se il trattamento è durato per un mese o più, significa che la malattia si è trasformata in una forma cronica. La bronchite acuta non ha un effetto dannoso sul feto, ma la forma cronica a lungo termine della malattia può portare a infezioni intrauterine del feto. Dopo che l'esame e tutti i test hanno confermato la diagnosi di bronchite, il trattamento della donna dovrebbe essere iniziato il prima possibile..

I raggi X per le donne incinte sono prescritti solo in casi estremi, quando il medico ha dubbi sulla diagnosi corretta, la malattia è accompagnata da una condizione molto grave della donna e sorgono varie complicazioni. Gli antibiotici per la bronchite sono prescritti abbastanza spesso, ma l'uso di farmaci così potenti per le donne durante la gravidanza non è raccomandato, specialmente durante i primi tre mesi, qualsiasi farmaco dovrebbe essere escluso. Di norma, gli antibiotici vengono prescritti alle donne in gravidanza in casi estremi, quando la madre è a rischio di gravi complicazioni. Se non è possibile fare a meno degli antibiotici, vengono prescritti farmaci da un numero di penicilline, che possono essere utilizzati nel trattamento delle donne in gravidanza. Questi farmaci eliminano virtualmente la possibilità di danni al bambino. Se una donna è nel secondo trimestre, è possibile utilizzare farmaci del gruppo delle cefalosporine.

Nella bronchite acuta, puoi usare Bioporox - un antibiotico locale, con il quale viene eseguita l'inalazione. Questo agente agisce direttamente nelle vie respiratorie, quindi, la possibilità di penetrazione attraverso la placenta è completamente esclusa, il che è estremamente importante per una donna in posizione.

Elenco degli antibiotici per la bronchite

  • amoxiclav;
  • amoxicillina;
  • arlet;
  • augmentin.

Gli antibiotici di questa serie hanno un effetto distruttivo sulle pareti dei batteri, la loro azione è diretta solo ai microrganismi dannosi, mentre non vi è alcun danno per il corpo nel suo insieme. L'unico inconveniente di tali farmaci è che le penicilline possono provocare gravi reazioni allergiche..

  • macrofoam;
  • sumamed.

Blocca la riproduzione dei microbi interrompendo la produzione di proteine ​​nelle cellule.

  • ofloxacina;
  • levofloxacina;
  • moxifloxacina.

Antibiotici per la bronchite di un ampio spettro di azione, il loro uso frequente porta all'interruzione del tratto gastrointestinale, provoca la disbiosi.

  • ceftriaxone;
  • cefazolina;
  • cefalexina.

Antibiotici ad ampio spettro, che affrontano bene i microrganismi resistenti alle penicilline. I farmaci in questo gruppo sono generalmente ben tollerati dai pazienti, in casi molto rari causano reazioni allergiche.

Antibiotici per la bronchite negli adulti

Gli antibiotici per la bronchite negli anziani sono spesso di primaria importanza nel trattamento della malattia. Prima di tutto vengono utilizzati agenti anti-infettivi con effetto antibatterico: rovamicina, flemoxina, chemomicina, azitromicina.

Al secondo posto c'è il gruppo di antibiotici delle cefalosporine: suprax, ceftriaxone, cefazolin, cefepime. Gli antibiotici di questo tipo sono usati per malattie da lievi a moderate, principalmente sotto forma di compresse. Le fasi gravi della malattia vengono trattate con iniezioni, in alcuni casi è consigliabile utilizzare un trattamento combinato che combini iniezioni e assunzione di pillole. Con la bronchite di origine virale, vengono utilizzati agenti antivirali vifron, kipferon, genferon, ecc. È inoltre necessario assumere espettoranti (ACC, lazolvan, bromexina, ecc.). Se soffri di mancanza di respiro, puoi usare farmaci broncodilatatori: teopec, eufillina, berodual, salbutamolo, ecc. Inoltre, il trattamento deve essere integrato con preparati vitaminici per rafforzare le difese dell'organismo.

Se gli antibiotici vengono prescritti senza analisi dell'espettorato, sono preferiti antibiotici ad ampio spettro, solitamente del gruppo penicillina o penicillina protetto. Molto spesso, l'augmentin viene prescritto dal gruppo di penicilline protette, che ha un effetto dannoso sulla maggior parte dei batteri che non sono in grado di sviluppare resistenza a questo farmaco. Augmentin è disponibile sotto forma di compresse, iniezioni, sospensioni. La preparazione sotto forma di sospensione è conveniente per il trattamento di bambini piccoli, questa preparazione può essere utilizzata anche durante la gravidanza. La sicurezza dell'uso del farmaco nei bambini e nelle donne incinte è stata dimostrata da numerosi studi..

Inoltre, i farmaci antibiotici macrolidi, ad esempio l'azitromicina, hanno un buon effetto terapeutico. I farmaci sono convenienti da usare, poiché è necessario prenderli una volta, inoltre, il corso del trattamento non è molto lungo, 3-5 giorni.

Tuttavia, la nomina di un antibiotico deve essere effettuata tenendo conto degli agenti causali identificati della malattia, sulla base di colture batteriche (analisi dell'espettorato).

Antibiotici per la bronchite nei bambini

Per il trattamento di una malattia come la bronchite nei bambini, sono obbligatori farmaci che migliorano il drenaggio bronchiale, ad es. vari agenti mucolitici (catarro diradante): ambroxol, radice di liquirizia, marshmallow, ecc. Inalazione con l'aiuto di un dispositivo speciale per inalazione - un nebulizzatore, che può essere usato a casa, è diventato molto popolare di recente.

Gli antibiotici per la bronchite nei bambini sono spesso prescritti in combinazione con farmaci antiallergici e immunomodulanti. Il fitoantibiotico Umckalor, che include proprietà batteriostatiche, ha dimostrato la sua efficacia e sicurezza per i bambini. Questo farmaco è adatto per il trattamento finale della malattia, dopo aver utilizzato antibiotici più forti, poiché il farmaco ha buone proprietà immunostimolanti. Si consiglia di assumere Umckalor per almeno una settimana dopo la scomparsa dei principali sintomi della malattia per la prevenzione.

È imperativo prendere fondi volti a mantenere e ripristinare la microflora intestinale al fine di prevenire lo sviluppo della disbiosi e indebolire le difese del corpo. Se il trattamento viene avviato in modo tempestivo e viene scelto un ciclo di trattamento efficace, il recupero avviene in 2-3 settimane..

Antibiotici per la bronchite cronica

Nella bronchite cronica si sviluppa un cambiamento nella mucosa dei bronchi. Segni tipici di bronchite sono la produzione di espettorato per più di due anni consecutivi, frequenti esacerbazioni prolungate della malattia (almeno tre mesi all'anno). Nella bronchite cronica ci sono fasi di esacerbazione e remissione. Con le esacerbazioni, di solito, si osserva una condizione estremamente grave del paziente, in cui è costretto a cercare un aiuto qualificato. Durante tali periodi, una persona è tormentata da gravi attacchi di tosse, debolezza, aumento della sudorazione e febbre. I periodi di remissione sono accompagnati da tosse regolare dell'espettorato, che non influisce molto sulla vita quotidiana di una persona. Nella bronchite cronica, l'espettorato mucoso o purulento viene secreto, a volte compaiono impurità del sangue.

La forma cronica di bronchite si ammala più spesso in età avanzata, i giovani ei bambini di solito soffrono della malattia in una forma protratta, con frequenti ricadute.

Gli antibiotici per la bronchite dovrebbero essere prescritti solo dopo aver determinato la sensibilità degli agenti patogeni al principio attivo. Una esacerbazione della forma cronica della malattia può verificarsi con l'attività di clamidia, legionella, mikplasma. In questo caso, i farmaci efficaci per il trattamento della malattia sono gli antibiotici del gruppo dei macrolidi (azitromicina, rovamicina). Se l'agente eziologico sono batteri coccal gram-positivi, vengono prescritti antibiotici della serie di cefalosporine, con infezione coccal gram-negativa - farmaci dell'ultima generazione.

Antibiotici ad ampio spettro, tetracicline, macrolidi, ecc. Mostrano una buona efficacia nel trattamento delle forme croniche di bronchite..

Antibiotici per la bronchite acuta

Gli agenti eziologici della forma acuta di bronchite sono principalmente infezioni da rinovirus, virus respiratorio-sensibili, virus influenzali, ecc. Gli agenti causali batterici della malattia sono molto spesso micoplasmi, clamidia. Nel 90% dei casi, i virus sono i colpevoli della bronchite acuta, nel restante 10% i batteri. Inoltre, la bronchite acuta può svilupparsi a seguito di un'esposizione prolungata a gas velenosi o composti chimici.

Nella forma acuta di bronchite, compare una tosse con il rilascio di espettorato mucoso (a volte misto a pus), febbre, debolezza. In alcuni pazienti, la tosse dura circa un mese.

Nella maggior parte dei casi, non è desiderabile utilizzare antibiotici per la bronchite, che procede in forma acuta, poiché la malattia è più spesso causata da un'infezione virale, in cui la terapia antibiotica è inefficace. Il trattamento della bronchite acuta è per lo più sintomatico (antipiretici, antitosse, preparati vitaminici). Se la bronchite si è sviluppata a seguito di un virus influenzale, è consigliabile trattare con farmaci antivirali.

In alcuni casi, è ancora necessario l'uso di farmaci antibatterici per la bronchite. Prima di tutto, si tratta di persone in età avanzata e bambini piccoli, poiché hanno un aumentato rischio di sviluppare gravi complicazioni (esacerbazione di malattie croniche, polmonite). Di solito in questi casi vengono prescritti amoxicillina (500 mg tre volte al giorno), josamicina (500 mg tre volte al giorno), spiramicina (2 volte al giorno, 3 milioni di UI), eritromicina (500 mg quattro volte al giorno).

Antibiotici per la bronchite ostruttiva

La bronchite ostruttiva è accompagnata da una tosse ossessiva secca, che dura quasi senza interruzione, di solito si verifica improvvisamente e dopo aver tossito non c'è sollievo dalla condizione. La tosse spesso si intensifica di notte, impedendo così a una persona di riposare, inizialmente la temperatura corporea non aumenta. I soliti sintomi della malattia (debolezza, mal di testa, febbre) non vengono praticamente osservati. Nella maggior parte dei casi, con la malattia, compare mancanza di respiro, difficoltà a respirare, nei bambini piccoli, le ali del naso spesso si espandono quando si cerca di inspirare, mentre la respirazione è rumorosa, con suoni sibilanti.

Il decorso della bronchite ostruttiva è acuto o cronico. Le malattie in forma acuta sono più spesso inclini a bambini, cronici - adulti e anziani.

Gli antibiotici per la bronchite ostruttiva vengono prescritti dopo che viene rilevata un'infezione batterica. Gli agenti comuni utilizzati per il trattamento sono fluorochinoloni, aminopenicilline, macrolidi. Con una tosse estenuante che non consente al paziente di riposare completamente, viene prescritto erespal (di solito una compressa due volte al giorno).

Antibiotici per la bronchite purulenta

Lo sviluppo di una forma purulenta della malattia di solito si verifica a causa del trattamento inizialmente errato della forma acuta della malattia. Con la bronchite, un test di sensibilità all'espettorato è raramente prescritto e nella maggior parte dei casi vengono immediatamente prescritti farmaci con un ampio spettro di azione. Questo tipo di trattamento è generalmente efficace. Insieme agli antibiotici, vengono prescritti assottigliamento dell'espettorato e farmaci antiallergici. Una serie di complicazioni sono causate dalla natura virale della malattia, nel qual caso gli antibiotici per la bronchite sono completamente inefficaci, poiché il loro effetto non si applica ai virus. Con questo trattamento, la malattia progredisce e diventa più grave, molto spesso purulenta. Con la bronchite purulenta, l'espettorato appare con impurità purulente.

Il trattamento della malattia deve essere effettuato dopo la determinazione obbligatoria della microflora e della sua sensibilità agli antibiotici. L'inalazione mostra una buona efficacia nel trattamento della bronchite purulenta..

Antibiotici naturali per la bronchite

Gli antibiotici naturali per la bronchite non sono in grado di sostituire completamente i farmaci, tuttavia, possono fornire protezione per il corpo contro la maggior parte delle infezioni, rafforzare l'immunità (a differenza di quelli chimici), inoltre, i rimedi naturali non distruggono la microflora nell'intestino e non provocano la disbiosi.

Le persone conoscono da molto tempo prodotti e piante che hanno proprietà antinfiammatorie e battericide nel trattamento. L'aglio è uno degli antibiotici naturali forti più conosciuti. Distrugge bene virus, batteri, parassiti che entrano nel nostro corpo. aglio agisce in modo distruttivo su batteri come sterptococco, stafilococco, salmonella, bacillo difterico, tubercolosi. In totale, l'aglio combatte 23 batteri diversi.

Arco anche un noto potente antibiotico naturale che aiuta a fermare la moltiplicazione del bacillo di dissenteria, difterite, tubercolosi, streptococco, infezioni da stafilococco. L'aroma di cipolla aiuta a purificare le vie respiratorie.

Radice di rafano contiene lisozima, che distrugge la struttura cellulare dei batteri, eliminando così l'infezione.

Ravanello nero agisce in modo distruttivo sulle cellule dei microrganismi. In combinazione con il miele, ha un forte effetto battericida. Inoltre, aiuta a rafforzare le difese dell'organismo, indebolite dalla malattia..

Granato possiede proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche piuttosto spiccate, sin dall'antichità il melograno è stato utilizzato per curare febbre tifoide, salmonellosi, colite, malattie dello stomaco, ferite non cicatrizzanti, dissenteria, colera, mal di gola. Le sostanze nella composizione del melograno agiscono selettivamente nel corpo umano, in contrasto con i preparati chimici, e distruggono solo gli agenti patogeni.

Lamponi è noto da tempo per le sue proprietà diaforetiche, antinfiammatorie, battericide e ha anche un buon effetto lenitivo. I lamponi sono particolarmente efficaci per le malattie della gola, dei bronchi, ecc..

Viburno possiede buone proprietà battericide, distrugge con successo vari funghi, batteri, virus e migliora anche l'immunità. Ma il viburno non può essere assunto costantemente, è consigliato come profilassi per le malattie stagionali (nel periodo autunno-inverno).

A miele contiene tutti gli oligoelementi importanti per il nostro corpo. Aiuta a far fronte a varie malattie, in particolare e causate da infezioni batteriche.

Composizione propoli ricco di oli essenziali, flavonoidi, flavonoidi, acidi organici. Gli scienziati hanno ripetutamente dimostrato che la propoli è efficace contro una varietà di microrganismi patogeni. La propoli non ha controindicazioni ed effetti collaterali (ad eccezione dell'intolleranza individuale), inoltre, i microrganismi non sviluppano resistenza ad essa.

Aloe - una pianta medicinale nota da tempo che è popolare oggi. In scarlatto, oltre a molti oligoelementi, vitamine, ecc., C'è una sostanza che ha un forte effetto antivirale, antisettico e antifungino. Inoltre, l'aloe aumenta le difese del corpo e aiuta a far fronte a gravi malattie..

Mummia per il suo principio d'azione assomiglia alla propoli. Gli scienziati hanno già dimostrato la presenza di un antibiotico nella mummia, che è più forte della penicillina. La soluzione della mummia distrugge E. coli, stafilococchi e altri microrganismi patogeni. È necessario prendere la mummia in un corso di non più di 10 giorni, poiché c'è un forte effetto stimolante.

Nell'ambito di camomilla c'è una grande quantità di oli essenziali che hanno un buon effetto antinfiammatorio e antisettico sul corpo umano. Inoltre, la camomilla contiene vari acidi, glucosio, carotene, che sono molto utili per la salute umana. La scienza moderna ha riconosciuto la camomilla come una delle poche piante che aiuta una persona a combattere efficacemente malattie gastrointestinali, disturbi nervosi, raffreddori, ecc. La camomilla è anche un forte antisettico e ha proprietà espettoranti.

La calendula ha un'ampia varietà di usi. La calendula deve le sue proprietà antibatteriche al suo olio essenziale. L'infuso e i fiori di calendula sono generalmente ben tollerati dalle persone soggette a reazioni allergiche.

saggio è uno degli antibiotici naturali più potenti con proprietà antisettiche e antivirali. La salvia si è dimostrata un agente aggiuntivo nel trattamento di malattie causate da varie infezioni virali e batteriche. È altamente efficace contro i microrganismi gram-positivi (enterococchi, stafilococchi, ecc.).

Oli essenziali piante come salvia, chiodi di garofano, tea tree, abete, lavanda, menta, ecc.Sono antibiotici naturali che distruggono batteri, virus, funghi e inibiscono la crescita dei microbi.

Un buon antibiotico per la bronchite

Gli antibiotici per la bronchite sono usati in diversi gruppi:

  • aminopenicilline: agiscono in modo distruttivo sulle pareti dei batteri, causando così la morte dei microrganismi. Da questo gruppo vengono spesso prescritti amoxicillina e flemoxina. Il corpo umano non ha componenti strutturalmente simili alle pareti cellulari dei batteri, quindi i farmaci di questo gruppo agiscono esclusivamente sui microbi e non hanno un effetto dannoso sul corpo umano. Ma gli antibiotici penicillinici hanno maggiori probabilità di provocare reazioni allergiche gravi rispetto ad altri farmaci..
  • macrolidi: interrompono la produzione di proteine ​​nelle cellule batteriche, di conseguenza, i batteri perdono la loro capacità di riprodursi. L'azitromicina, la roxitromicina sono molto diffuse. Se la natura della malattia è protratta, i farmaci di questo gruppo possono essere trattati a lungo, senza timore che il medicinale danneggi il corpo. Questo gruppo di farmaci può essere utilizzato durante l'infanzia, durante la gravidanza e l'allattamento..
  • fluorochinoloni: interrompono il DNA dei batteri, che porta alla loro morte. Di solito vengono prescritte moxifloxacina e levofloxacina. I farmaci di questo gruppo mostrano buoni risultati nel trattamento di varie forme di bronchite, ma sono piuttosto costosi. I fluorochinoloni hanno un ampio spettro d'azione (un ordine di grandezza in più rispetto ai macrolidi e alle aminopenicilline), quindi, con un uso prolungato, provocano lo sviluppo della disbiosi.

È piuttosto difficile dire quali antibiotici sono migliori da quale gruppo. Gli antibiotici penicillinici sono i farmaci di prima linea (cioè quelli che il medico prescrive per primi). Con intolleranza individuale o grave resistenza dei microrganismi alle penicilline, vengono utilizzati farmaci di seconda linea: i macrolidi. Se, per qualche motivo, gli antibiotici macrolidi non sono efficaci nel trattamento della bronchite, passano ai fluorochinoloni. In genere, il trattamento è limitato ai soli tre gruppi di antibiotici sopra elencati, ma in alcuni casi possono essere utilizzate tetracicline e cefalosporine. In diverse situazioni cliniche, viene selezionato un farmaco ottimale per condizioni specifiche, tenendo conto delle analisi, delle condizioni del paziente e della gravità della malattia.

Sumamed per la bronchite

Sumamed è utilizzato nel trattamento di varie malattie di natura infettiva e infiammatoria. Questo farmaco appartiene al gruppo dei macrolidi, è ben assorbito nel tratto gastrointestinale, ha una buona capacità di penetrare nel sangue e nelle cellule batteriche. In particolare, il farmaco penetra bene nelle cellule responsabili dell'immunità, che contribuisce al suo rapido ingresso nel centro dell'infezione, dove distrugge i patogeni. Al centro dell'infiammazione si osserva una concentrazione abbastanza alta del farmaco e per lungo tempo, almeno tre giorni, che ha permesso di ridurre il corso del trattamento. Sumamed viene prescritto per tre giorni, una volta al giorno (500 mg), un'ora prima dei pasti o due ore dopo. Questo antibiotico è attivo contro un gran numero di agenti patogeni del tratto respiratorio superiore, organi ENT, tessuti molli e pelle, articolazioni, ossa, nonché contro ureaplasma, micoplasma, infezioni da clamidia che sono difficili da trattare.

Gli antibiotici per la bronchite dovrebbero essere prescritti solo dopo uno studio preliminare delle secrezioni (espettorato) per la sensibilità dei batteri. Tuttavia, in pratica, i farmaci antibatterici ad ampio spettro d'azione, come il sumamed, vengono solitamente prescritti immediatamente e se dopo l'analisi si stabilisce che i batteri sono insensibili a questo tipo di antibiotico, il medico lo cambia con un altro farmaco antibatterico.

Solitamente il sumamed è ben tollerato dai pazienti e, se vengono seguite tutte le regole di ammissione necessarie, non provoca reazioni collaterali. Tuttavia, le reazioni collaterali si verificano ancora in rari casi (come qualsiasi altro farmaco): nausea, vomito, dolore addominale. Nell'intestino, l'irritazione non è causata dal farmaco stesso, ma dalla microflora condizionatamente patogena che vive nell'intestino umano, che inizia la vita attiva dopo la distruzione della microflora benefica. Inoltre, aumenta l'attività dei funghi Candida, che minaccia lo sviluppo della candidosi (mughetto) del cavo orale, dell'intestino, dei genitali e di altre mucose. Anche Sumamed può interrompere le funzioni del fegato, del sistema nervoso (letargia, insonnia, vertigini, aumento dell'eccitabilità, ecc.).

In generale, sumamed è un farmaco efficace che deve essere applicato correttamente e accuratamente..

Augmentin per la bronchite

Augmentin inibisce la crescita dei batteri e ha un effetto distruttivo sui microrganismi. Il farmaco appartiene agli antibiotici semisintetici del gruppo delle aminopenicilline, contiene acido clavulanico, che migliora l'effetto della sostanza principale. Un farmaco antibiotico viene prodotto sotto forma di iniezioni, gocce, compresse, polvere per sospensioni. A causa del suo ampio spettro di azione, il farmaco viene utilizzato nel trattamento della maggior parte delle infezioni infiammatorie causate da batteri che non hanno sviluppato resistenza alle penicilline. Nonostante Augmentin appartenga agli antibiotici penicillinici, il suo effetto sui microrganismi è potenziato dall'acido clavulanico, che blocca l'azione della beta-lattamasi, prodotta dai microrganismi per sopprimere l'attività delle penicilline. Di conseguenza, Augmentin è efficace contro più batteri rispetto ad altri antibiotici per la bronchite da penicillina..

Le reazioni avverse durante il trattamento con augmentin si sviluppano abbastanza raramente, in alcuni casi è possibile la comparsa di disbiosi, disfunzioni epatiche, nausea e orticaria. Lo shock anafilattico è estremamente raro. Augmentin non è prescritto per intolleranza individuale alle penicilline, con insufficienza epatica o renale, durante la gravidanza (soprattutto nel primo trimestre).

Il dosaggio del farmaco dipende dalle condizioni del paziente, dalla sensibilità individuale della microflora, dall'età del paziente. Per i bambini piccoli (fino a un anno), il farmaco viene prescritto tre volte sotto forma di gocce al giorno, 0, 75 o 1, 25 ml. Nelle forme gravi della malattia, le iniezioni endovenose vengono prescritte ogni 8 ore. Ai bambini di età compresa tra 7 e 12 anni viene prescritto il farmaco sotto forma di sciroppo o sospensione, 5 ml 3 volte al giorno. Per i bambini di età superiore ai 12 anni e gli adulti con malattia lieve e moderata, il farmaco è raccomandato tre volte sotto forma di compresse al giorno (0,375 mg ciascuna). Nella bronchite grave, si consiglia di assumere 0,625 mg (2 compresse) tre volte al giorno. In caso di funzionalità epatica, il dosaggio individuale del farmaco è fissato dal medico curante.

Amoxiclav per la bronchite

Amoxiclav è un farmaco combinato con un ampio spettro di azione, ha un effetto distruttivo sulla maggior parte dei microrganismi che causano malattie infettive. Il farmaco viene prodotto, come molti altri antibiotici per la bronchite in varie forme: compresse, iniezioni, gocce e sospensioni. Il dosaggio del farmaco dipende dall'età, dal peso corporeo, dalla gravità della malattia. La dose raccomandata per gli adulti è di 1 compressa tre volte al giorno..

Amoxiclav contiene un antibiotico della serie delle penicilline (amoxicillina) e acido clavulanico, che ha anche un leggero effetto antibatterico. Per questo motivo, il farmaco è efficace contro i batteri resistenti alla penicillina.

L'amoxiclav è ben assorbito nel tratto gastrointestinale, entra nel flusso sanguigno, da dove entra in vari tessuti, ha anche la capacità di penetrare nella placenta. Il farmaco viene escreto principalmente dai reni, decomponendosi in prodotti metabolici. Di solito il farmaco è ben tollerato dai pazienti e non ha praticamente controindicazioni. Non è possibile utilizzare amoxiclav per intolleranza individuale, disfunzione epatica, leucemia linfocitica, mononucleosi infettiva, nei bambini sotto i 12 anni di età (sotto forma di compresse). Dopo aver assunto il farmaco, in alcuni casi, possono comparire nausea, vomito, vertigini e mal di testa e le convulsioni sono estremamente rare. Inoltre, il farmaco ha la capacità di ridurre le difese del corpo.

Maggiori informazioni sui regimi di trattamento per la bronchite con amoxiclav in questo articolo..

Antibiotici di nuova generazione per la bronchite

Gli antibiotici per la bronchite sono generalmente prescritti con un ampio spettro di azione, sebbene la scelta dei farmaci dovrebbe dipendere dai risultati dei test di laboratorio sull'espettorato. Il miglior rimedio per il trattamento di una malattia è quello che ha un effetto dannoso direttamente sull'agente eziologico della malattia. Questo approccio al trattamento è dovuto al fatto che le analisi di laboratorio richiedono un tempo piuttosto lungo (3-5 giorni) e il trattamento deve essere avviato il prima possibile per evitare complicazioni.

Per la bronchite vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci antibatterici:

  • penicilline: la composizione include penicillina e sostanze che ne migliorano l'effetto. I farmaci a base di penicillina sono stati usati in medicina per un periodo piuttosto lungo. Durante questo periodo, i microrganismi hanno acquisito resistenza all'azione della penicillina, pertanto, è diventato necessario rafforzare i preparati con sostanze speciali che avrebbero bloccato l'azione degli enzimi prodotti dai microrganismi per ridurre l'attività della penicillina. Attualmente, i farmaci antibatterici più efficaci della serie di penicilline sono panclav, amoxiclav, augmentin.
  • macrolidi - di solito prescritti quando c'è un'intolleranza individuale alla penicillina. Oggi, l'eritromicina, l'azitromicina e la claritromicina sono ampiamente utilizzate per trattare la bronchite..
  • le cefalosporine sono generalmente prescritte per le forme ostruttive della malattia. I moderni farmaci efficaci sono ceftriaxone, cefuroxime.
  • fluorochinoloni - solitamente utilizzati nel trattamento della bronchite cronica nella fase acuta, si consiglia di iniziare il trattamento dai primi giorni. Oggi la moxifloxacina, la levofloxacina, la ciprofloxacina sono molto efficaci..

L'efficacia di un antibiotico è determinata dopo uno studio di laboratorio per la sensibilità della microflora patogena.

Come curare la bronchite senza antibiotici?

La bronchite è una malattia diffusa delle vie respiratorie, quindi ci sono molte ricette di medicina tradizionale fatte in casa che possono combattere efficacemente virus e batteri. Gli antibiotici per la bronchite vengono solitamente prescritti se viene rilevata un'infezione batterica. In altri casi, il trattamento con tali farmaci danneggerà maggiormente il corpo..

I primissimi aiutanti umani nella lotta contro le malattie sono i prodotti ben noti: cipolle e aglio. La loro azione è nota alle persone da molto tempo. Per il trattamento della bronchite, la tintura di cipolla con miele era ampiamente utilizzata. Per preparare il farmaco, devi grattugiare la cipolla, quindi aggiungere il miele (1 parte di miele e 3 parti di cipolla). Devi prendere un tale rimedio circa tre volte al giorno per un cucchiaio, dopo 20-25 minuti un campo di cibo.

Una cipolla dolce al forno secondo un'antica ricetta francese aiuta anche efficacemente a combattere le malattie respiratorie. Per la cottura occorre togliere il torsolo dalla cipolla tagliata a metà e versare nella depressione un cucchiaino di zucchero, infornare a 150 gradi fino a caramellamento.

Una tosse debilitante aiuterà a sconfiggere il latte di salvia. Un bicchiere di latte richiederà un cucchiaio di erbe, il brodo dovrebbe essere bollito per circa 10 minuti. Quindi il composto viene filtrato e portato caldo in mezzo bicchiere. Il brodo va bevuto a piccoli sorsi..

Un'abbondante bevanda calda aiuta bene nella lotta contro la bronchite: il tè con l'aggiunta di miele, viburno o lampone, che contiene molta vitamina C per mantenere l'immunità. Hai sicuramente bisogno di consumare più agrumi (limone, pompelmo). I decotti di tiglio, menta, gemme di pino hanno buone proprietà antinfiammatorie e di sostegno del corpo. Un decotto di una miscela di piantaggine, radice di liquirizia, viola, farfara (mescolato in quantità uguali, quindi un cucchiaio viene versato in 200 ml di acqua bollente, portato a ebollizione e fatto bollire per 20 minuti a fuoco basso) contribuisce a una pronta guarigione. Il brodo viene preso circa sei volte al giorno per 5 cucchiai. cucchiai.

Oltre ai decotti, varie inalazioni hanno una buona efficacia nel trattamento della bronchite, dopo di che la mucosa secca viene inumidita, la tosse si calma, i microbi muoiono direttamente al centro dell'infiammazione. L'inalazione può essere effettuata con l'aggiunta di vari oli essenziali (abete, pino, eucalipto). Usa anche lattine sul retro e compresse.

Gli antibiotici per la bronchite aiutano a far fronte a una malattia che è di origine batterica, ad es. causato dall'attività nei bronchi di vari batteri. In caso di bronchite virale (per raffreddore, influenza), gli antibiotici vengono prescritti solo in casi estremi, quando la malattia minaccia gravi complicazioni, c'è il rischio di sviluppare un'infezione batterica, ecc. La bronchite, con il giusto approccio terapeutico, guarisce entro due settimane. Per evitare che la malattia diventi più grave, è necessario osservare il riposo a letto, bere una quantità sufficiente di liquido (principalmente tè con l'aggiunta di marmellata di lamponi, viburno, miele, nonché decotti alle erbe di menta, tiglio, camomilla, ecc.).

Per Maggiori Informazioni Su Bronchite

Antipiretici efficaci per gli adulti

Un aumento della temperatura è una reazione naturale del corpo a virus e batteri, ma se gli indicatori aumentano rapidamente, raggiungono un livello critico, è necessario assumere farmaci.